VISA e Crypto.com: regolare i pagamenti fiat con moneta crypto

VISA e Crypto.com

A breve il gestore di carte di debito e credito consentirà di finalizzare le transazioni con valuta fiat anche con l’utilizzo di monete virtuali. Il tutto attraverso una partnership con Crypto.com. Ed Utilizzando i token della blockchain Ethereum.

Abbiamo parlato di criptovalute e VISA in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Grazie alla collaborazione con Crypto.com, VISA abiliterà la possibilità di regolare i pagamenti in valuta fiat attraverso l’equivalente valore crypto.

In dettaglio, il noto emittente di carte di credito e debito sta tuttora svolgendo i necessari test pilota. Così da verificare la funzionalità che, a breve, permetterà l’utilizzo della blockchain di Ethereum per regolare le transazioni in dollari, euro ed ogni altra valuta fiat.

E non ha scelto un partner a caso. Per abilitare tale funzionalità ha coinvolto nientemeno che Crypto.com. Nota azienda, ormai divenuta tentacolare nei servizi rivolti agli asset crypto. VISA ne ha dato annuncio lunedì scorso. Collaborerà con Crypto.com per offrire ai clienti VISA, nei prossimi mesi, un sistema di regolamento crypto dedicato alle transazioni fiat. Ciò sarà possibile con l’utilizzo dello stablecoin USD Coin. Tecnicamente, un token su piattaforma Ethereum.

Come funzionerà?

Trezor - hardware wallet

Normalmente, il processo di regolamento standard richiede ai partner di inviare valute fiat con un trasferimento bancario. Una operazione oggi routinaria e banale. Ma che, dice la stessa VISA, “può aggiungere costi e complessità alle imprese basate su valute digitali“. Ed allungamento di tempi, aggiungiamo pure.

Viceversa, il test pilota in corso permetterà a Crypto.com di inviare USDC all’indirizzo Ethereum di VISA. Così da regolare le transazioni eseguite con la carta VISA emessa da Crypto.com stessa.

Ecco le parole di Jack Forestell. Chief Product Officer di VISA.

Le società fintech native del settore crypto cercano partner che comprendono le loro attività e le complessità delle valute digitali.

L’annuncio di oggi segna un importante traguardo nella nostra capacità di soddisfare le esigenze delle società fintech che gestiscono attività in stablecoin o criptovalute.

VISA ha poi aggiunto che prevede di mettere tale sistema a disposizione di tante altre società fintech e banche che operano in criptovalute. Bitcoin, Ethereum, e USDC, innanzitutto. Ogni giorno, sostiene il gestore di pagamenti, miliardi di dollari in valute fiat sono coinvolti in transazioni di compensazione e regolamento.

Dal lato Crypto.com, anche la società ha annunciato tale partnership con VISA, pochi giorni fa. Una partnership in cui Crypto.com si unirà al network della compagnia di pagamenti. Ed amplierà la portata della propria carta di debito crypto. Inoltre, la società crypto ha rivelato che introdurrà un programma di prestito fiat. Per consentire ai titolari di carta di usare le proprie crypto come collaterale per prestiti in fiat. Gli utenti potranno spendere tali prestiti fiat su piattaforme di commercianti che supportano i pagamenti VISA.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://it.cointelegraph.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *