Trump: l’economia USA ripartirà a breve, altro che COVID-19

Donald Trump e Anthony Fauci - conferenza stampa sul COVID-19

Il presidente USA, Donald Trump, ci regala l’ennesima dichiarazione muscolare. Secondo lui, gli USA riusciranno a difendere l’economia contro il panico generale dei mercati. Entro Pasqua, a suo dire, tutto tornerà nella norma. Già, e chi ci crede?

Abbiamo parlato delle dichiarazioni del presidente Trump in questo articolo.

Tra gli imprenditori di criptovalute, il primo a mostrarsi dubbioso è Charles Hoskinson. Costui è il fondatore di Cardano, la piattaforma della moneta virtuale ADA. E, prima ancora, cofondatore di Ethereum. Ebbene, Hoskinson dubita fortemente che le dichiarazioni di Trump siano veritiere.

A dirla tutta, già guardando il gesto Anthony Fauci, il massimo virologo USA, che si copre la faccia durante la recente conferenza stampa del presidente Trump, qualche incertezza ci arriva. Insomma, la dichiarazione che l’economia USA tornerà alla normalità entro Pasqua sarebbe semplicemente inconsistente. Un bluff, verosimilmente.

Uno sguardo sgomento lo troviamo sul viso di tutti gli esperti di finanza. E di sanità pubblica. Tutti sconvolti dinanzi alla recente dichiarazione di Donald Trump sulla situazione della pandemia da COVID-19 negli USA. Che il leader statunitense ha pure ribadito sul suo canale Twitter: gli Stati Uniti torneranno alla normalità fra meno di tre settimane. Indipendentemente dai rischi per la salute dovuti all’epidemia di coronavirus.

Ancora una volta, Donald Trump mostra una reazione energica, ma molto impulsiva, sul’emergenza mondiale da COVID-19.

Ha di fatto ignorato i consigli delle autorità sanitarie di tutto il mondo.

Comprese quelle in casa propria. Quando il 24 marzo, ieri, ha scritto:

La nostra gente vuole tornare a lavorare. Praticheranno il distanziamento sociale e tutto il resto. E gli anziani verranno sorvegliati in maniera protettiva e amorevole. LA CURA NON PUO’ ESSERE (di gran lunga) PEGGIORE DEL PROBLEMA! Il Congresso DEVE AGIRE ORA. Torneremo più forti che mai!

Tradotto, la decisione del presidente USA è di dare maggior priorità alla salute economica. Invece che a quella pubblica. Meglio salvare Wall Street che buona parte dei propri cittadini. E qui si inserisce l’opinione e la previsione di Charles Hoskinson.

Intanto, Hoskinson non crede ad una parola di quello che ha dichiarato Trump. Sono affermazioni prive di fondamento. Speranze. Promesse impossibili. Ma la realtà dei prossimi giorni sarà ben diversa da quello che promette Trump:

Ecco la mia previsione. Potrei sbagliarmi di grosso. Ma penso che la prossima settimana, al termine dei 15 giorni indicati dal governo, Trump chiuderà completamente il Paese. Con una quarantena completa. La speculazione riguardo alla riapertura è per impedire che la popolazione si lasci prendere dal panico. E inizi a spostarsi.

Risulta inverosimile, cioè, che il presidente Trump abbia perso il senno. Piuttosto, è probabile che stia giocando la sua partita. Diffondendo notizie forzatamente rassicuranti per evitare il panico e le conseguenti reazioni dei mercati. Vediamola così.

Non tutti gli analisti ed imprenditori del mondo cripto la pensano allo stesso modo.

Alcuni sottolineano che l’unico interesse di Trump sia quello di ripristinare l’economia USA prima possibile. E, soprattutto, avvisano di non dare troppo credito all’intelligenza di Trump.

Taglia corto Andrew Yang. Ex candidato alle elezioni presidenziali statunitensi. E; soprattutto, forte sostenitore delle criptovalute. Costui afferma quanto segue:

Sapete cosa farebbe riprendere l’economia? Sopprimere e contenere il virus. Soltanto questo.

E chiudiamo con il parere di Changpeng Zhao. Il CEO di Binance. Il quale si astiene dalla diatriba sulle parole di Trump sul COVID-19. E, più concretamente, dichiara che l’epidemia di coronavirus innescherà importanti incentivi statunitensi da svariate migliaia di miliardi di dollari. I quali faranno impennare anche il prezzo delle valute virtuali. A suo parere, facendo arrivare presto il Bitcoin a 100.000 dollari USA.

FONTE: https://www.cnbc.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *