Tokenizer: una piattaforma per emettere token su asset reali

Tokenizer

Prima, emettere security token su qualunque asset richiedeva capacità di programmazione e di utilizzo degli strumenti della blockchain. Ora basta usare Tokenizer, una piattaforma intuitiva. Con cui creare token. Per gestire, vendere o scambiare i propri beni reali.

Abbiamo parlato di token di criptomonete in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Una piattaforma per security token ancorati ad asset reali. Di qualunque tipo. Proprietà immobiliari. Oggetti di valore. Beni immateriali. Token completamente virtuali. Tutto.

Da domani, 29 luglio, sarà attiva Tokenizer. La soluzione self-service per convertire e gestire con le tecnologie della blockchain qualunque asset. Tramite l’emissione di security token ancorati a tali beni.

Prima, imprese e singoli utenti dovevano utilizzare gli strumenti di programmazione degli smart contract. Essenzialmente, avere nozioni di programmazione. Tipicamente, progetti che coinvolgevano l’emissione di token proprietari richiedevano supporto esterno. Da parte di aziende di terze parti specializzate.

ATTENZIONE! Custodisci sempre Bitcoin e monete virtuali in un hardware wallet. L’unica vera soluzione contro gli hacker. Tra le soluzioni più sicure, segnaliamo Ledger e Trezor.

Tutto questo viene quindi portato ad un livello più alto. Più intuitivo ed orientato al risultato. Una semplice ed intuitiva piattaforma. Che, senza competenze tecniche o di programmazione, consente di ottenere lo stesso risultato. Addirittura, i token così emessi potranno essere utilizzati per attività di raccolta fondi. I token. poi, possono essere scambiati sull’exchange di Tokenizer.

La “tokenizzazione” degli asset è tra le principali applicazioni della blockchain.

Trezor - hardware wallet

Questa fondamentale operazione viene quindi resa alla portata di tutti. Consentendo a utenti singoli e piccole imprese di concentrarsi sul prodotto e sulla sua gestione. Invece che sugli aspetti tecnici della tokenizzazione.

Quali beni possono essere tokenizzati? Teoricamente, l’offerta si rivolge alle tipologie di beni più disparate. Reali e tangibili quanto virtuali ed immateriali. Ad esempio, proprietà immobiliari. Oggetti d’arte o di lusso. Pacchetti azionari, bond, hedge fund. Diritti di proprietà intellettuale. Diritti d’immagine. Tutto può essere incluso in un progetto con cui concretizzare il valore delle risorse esistenti. E raccogliere fondi.

In termini tecnici, Tokenizer può essere così definita. Una infrastruttura DeFi end-to-end in ambiente crypto. La prima al mondo, come orgogliosamente sottolinea il CEO dell’azienda, Manindra Majumdar. Tokenizer è uno strumento a disposizione di investitori di tutto il mondo per creare ed erogare token. Ed un exchange integrato su cui poterli scambiare. ritiene di aver creato la prima piattaforma di DeFi end-to-end del mondo crypto:

Il nostro progetto self service permette a chiunque di creare un token. Senza avere conoscenza dei linguaggi di programmazione degli smart contract. Invece di introdurre molteplici tool scomodi e complessi, abbiamo mantenuto tutta la user experience all’interno della nostra piattaforma.

La tokenizzazione ha un potenziale enorme. Quello di rendere il mondo finanziario più accessibile ed efficiente. Rendendo accessibile, cioè, migliaia di miliardi di dollari. Attualmente vincolati ad asset non (completamente) liquidi.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://issue.tokenizer.cc/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *