Tether (USDT) presto anche su Polkadot e Kusama

Tether

Lo stablecoin più diffuso ed affermato, con un’offerta di oltre 40 miliardi di dollari, si appresta alla diffusione anche su parachain Polkadot. A disposizione degli utenti Polkadot e Kusama.

Abbiamo parlato di Tether in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

A breve gli utenti di Polkadot e Kusama vedranno Tether integrato nei rispettivi network. Beneficeranno di un’integrazione diretta con USDT, una volta lanciate le common-good parachain.

Parliamo di Tether. USDT. Il primo stablecoin venuto alla luce. Il più diffuso ed adottato. Quello con la maggiore capitalizzazione di mercato. Con un’offerta circolante che di recente è stata calcolata in oltre 40 miliardi di dollari.

La compagnia omonima dietro lo stablecoin, in passato, ha conosciuto ombre sulla consistenza effettiva di corrispondente valuta fiat. Ma che oggi si è impegnata a fornire audit periodici degli asset in proprio possesso.

Quando vedremo Tether su Polkadot e Kusama? Le tempistiche dipendono dall’attivazione delle parachain. Gli shard, come si chiamano all’interno del network di Polkadot. Ecco le parole di Paolo Ardoino al portale di crypto news Cointelegraph. Chief Technology Officer di Tether.

Tether verrà probabilmente lanciato sulla prima parachain disponibile. StateMint. Ci aspettiamo che StateMint sia la prima common-good parachain.

Le common-good parachain sono proposta relativamente recente nel network di Polkadot. Che prova a fornire un terreno neutrale in cui sviluppare funzionalità cruciali per il network. Le parachain finora conosciute, lanciate da sviluppatori esterni, possono contenere funzioni che potrebbero sovrapporsi con quelle delle common-good parachain. Rendendole di fatto concorrenti.

Che vuol dire?

Trezor - hardware wallet

Che, su una common-good parachain, lo stablecoin mantiene neutralità all’interno del network. Ed il Tether è messo a disposizione di qualsiasi altra parachain, Polkadot e Kusama. Grazie al framework di comunicazione cross-shard di Polkadot.

Tether verrà inizialmente integrata su Kusama. Poi, dopo qualche settimana, su Polkadot. Kusama, infatti, è un “canary network” di Polkadot. Un qualcosa di intermedio tra testnet e blockchain indipendente. Che quindi farà da apripista nell’implementazione di nuovi aggiornamenti al protocollo.

La nostra integrazione con Polkadot ha l’obiettivo di supportare gli ecosistemi della finanza decentralizzata che stanno crescendo attraverso diverse blockchain. Abbiamo visto uno sviluppo considerevole nelle tecnologie Web 3.0. E non vediamo l’ora di aiutare a sbloccare l’internet del valore.

Tether è lo stablecoin con la più ampia portata tra diverse blockchain. Con Polkadot e Kusama, raggiunge una enorme lista di network di utilizzo. Da Bitcoin a Ethereum. TRON. EOS. Solana. Bitcoin Cash. Non solo. Tether supporta anche soluzioni layer-two. Come zkRollups e Liquid Network.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://it.cointelegraph.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *