Tether a gonfie vele: più valore scambiato di PayPal e Bitcoin

Tether Bitcoin e Paypal

Il primo e più usato stablecoin ha ora superato il valore giornaliero di scambio della prima criptovaluta, il Bitcoin. Addirittura, ha superato anche PayPal. Segno che i mercati DeFi proliferano a dismisura.

Abbiamo parlato di Tether in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Tether batte Bitcoin e PayPal. Incredibile. Dopo aver superato Ripple per capitalizzazione. Dopo aver infranto il muro dei 10 miliardi di dollari per capitalizzazione. Adesso rompe un altro primato relativo ai volumi di scambio.

Segno che la crescita della finanza decentralizzata, la DeFi, è in espansione inarrestabile. Solo così si spiega come lo stablecoin Tether (USDT) sia riuscito a superare il Bitcoin e la rete Paypal. Per valore medio giornaliero di scambi.

Ci dà tutti i numeri il sito Coinmetrics. Iniziamo dalla capitalizzazione in dollari, con la grafica qui sotto. Equivalente, nel caso di uno stablecoin ancorato al dollaro USA, alla quantità di monete emesse.

Tether supply
Tether supply – fonte Coinmetrics

Ebbene sì, siamo oltre i 13 miliardi di dollari.

E passiamo ai volumi medi di scambio. Grafica qui sotto.

Tether vs Bitcoin - value transfer
confronto tra Tether e Bitcoin per valore medio dei trasferimenti – fonte Coinmetrics

Anche qui, notiamo recentissimamente il “sorpasso”.

Trezor - hardware wallet

Lo stablecoin supera per volumi di scambio il Bitcoin. Per la precisione, Coinmetrics ha calcolato la media ponderata a 7 giorni degli scambi su Tether e di Bitcoin. Ed il 20 agosto, il valore degli scambi di Tether ha raggiunto la cifra record di 3,55 miliardi di dollari. Circa il 20% più dell’analoga misura per il Bitcoin. Che, invece, si attesta a 2,94 miliardi di dollari.

ATTENZIONE! Custodisci sempre Bitcoin e monete virtuali in un hardware wallet. L’unica vera soluzione contro gli hacker. Tra le soluzioni più sicure, segnaliamo Ledger e Trezor.

Esce sconfitto da Tether, oltre al Bitcoin, anche PayPal. Ce lo conferma l’economista John Paul Koning con un post sul proprio canale Twitter.

JP Koning - tweet su Tether
tweet di JP Koning su Tether – fonte Twitter.com/jp_koning

Nel post, l’economista cita le misure di PayPal riportate in un report interno dell’azienda, relativo al secondo trimestre del 2020. Ebbene, il valore medio dei trasferimenti è pari a 2,94 miliardi di dollari. Praticamente come il Bitcoin, e ancora una volta sotto Tether.

Va ammesso, a beneficio dei “puristi”, che confrontare le transazioni di PayPal con gli scambi di Tether non è corretto. La prima soluzione è fortemente centralizzata. Mentre l’altra ha spesso carattere anonimo.

Come si spiega questa “cavalcata” di Tether? Probabilmente, con una crescente attenzione intorno al settore DeFi. Ed ai protocolli di token swapping come Uniswap, il decentralized exchange (DEX).

E poi, come abbiamo detto, Tether avanza anche in termini di capitalizzazione.

O, equivalentemente, di supply. Ha già superato quota 13 miliardi, come abbiamo detto. Da inizio 2020, il supply di Tether è cresciuto del 225%. E non è certo arrivato a capolinea.

Secondo il CEO di Bitfinex, Paolo Ardoino, la capitalizzazione arriverà a 20 miliardi entro fine anno. Lo afferma in un post sul proprio canale Twitter.

Paolo Ardoino - tweet su Tether
tweet di Paolo Ardoino su Tether – fonte Twitter.com/paoloardoino

A suo avviso, Tether interpreta una nuova fase dell’economia. In cui gli utenti stanno progressivamente abbandonando le forme tradizionali di pagamento.

In tempi incerti, la semplicità d’uso, la sicurezza e la disponibilità delle valute digitali finiscono sotto i riflettori. La gente sta cercando alternative agli antiquati sistemi bancari e di pagamento.

Tecnicamente, circa i due terzi dell’emissione di Tether viaggia su Ethereum. Ma, sappiamo, ultimamente soffre di rallentamenti e presenta commissioni relativamente alte. Addirittura, Tether è la seconda fonte di commissioni per l’intero network di Ethereum. Parliamo di 8,6 milioni di dollari in gas negli ultimi trenta giorni.

Soluzione? Spostare pian piano Tether su reti più veloci. Come il network OMG. Oppure le blockchain di EOS e Tron.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://coinmetrics.substack.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *