Svizzera: Atupri Health Insurance accetta Bitcoin e Ethereum

Atupri Health Insurance

La Svizzera muove un altro passo verso la diffusione delle criptovalute. Una locale, grande compagnia di assicurazioni sanitarie accetterà pagamenti in Bitcoin ed Ethereum.

Abbiamo parlato di criptovalute in Svizzera in questo articolo.

Succede in Svizzera. Atupri Health Insurance, società di assicurazioni sanitarie, accetterà pagamenti in Bitcoin ed Ethereum.

Lo conferma un annuncio ufficiale della stessa società. Pubblicato ieri sul proprio sito web. Ecco il link dell’articolo. Secondo il quale la compagnia di Berna ha stretto una collaborazione con la società di servizi finanziari crypto Bitcoin Suisse. Con cui i 200.000 clienti di Atupri potranno pagare anche in Bitcoin o in Ethereum. Accanto, ovviamente, al pagamento in valuta fiat.

Beninteso, Atupri Health Insurance non deterrà alcun asset digitale.

Le valute virtuali, al contrario, saranno convertite automaticamente in franchi svizzeri da Bitcoin Suisse.

Ne parla Caroline Meli. Head of Marketing and Sales di Atupri.

Siamo qualità di pionieri digitali nel settore sanitario. Anticipiamo le tendenze sociali. E offriamo soluzioni assicurative con prospettive a lungo termine.

La tecnologia blockchain e l’uso delle criptovalute diventano sempre più importanti.

Accanto, Bitcoin Suisse custodisce asset del valore di oltre un miliardo di dollari USA. Da tempo, il gestore di pagamenti crypto sta ampliando il proprio business in diversi settori.

A maggio, aveva annunciato il supporto per la custodia e per i servizi di staking di Tezos. E, nello stesso mese, aveva realizzato la possibilità di fare trading con preziosi. Platino, oro e argento. Usando Bitcoin ed Ethereum.

I ben informati, oltretutto, dicono che il prossimo anno la stessa azienda terrà una Security Token Offering (STO). E, al più entro il 2022, quoterà in borsa i propri asset.

Ne abbiamo parlato anche per altre analoghe iniziative. La Svizzera figura come uno dei Paesi maggiormente all’avanguardia nell’integrazione ed il supporto nel settore delle criptovalute. In particolare, il Canton Zugo è ritenuto una sorta di “crypto valley“. Dove parecchie istituzioni, persino i trasporti pubblici accettano già pagamenti in valute digitali. C’è poi Zermatt, nel Canton Vallese. Dove è possibile pagare le tasse in Bitcoin. Sempre grazie al supporto di Bitcoin Suisse.

FONTE: https://www.atupri.ch/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *