sondaggio di Twitter: il prezzo di Ethereum tornerà ad aumentare

andamento Ethereum

In mancanza di elementi certi sulla tanto attesa ripresa della seconda più importante moneta virtuale, qualcuno lancia il sondaggio. Ebbene, la vox populi di Twitter ritiene che, a differenza degli altri Altcoin, Ethereum tornerà ai fasti di fine 2017.

Abbiamo parlato di andamento delle criptovalute in questo articolo.

Secondo il popolo di Twitter, Ethereum tornerà a salire. Quantomeno, questo è il risultato di un sondaggio lanciato da Nik Patel. E’ l’autore del libro “An Altcoin trader’s handbook” Vademecum di discreto successo sul trading di criptomonete diverse dal Bitcoin.

Al sondaggio “Will ETH ever trade above 1000 dollars again?” hanno partecipato più di 5 mila utenti di Twitter. Evidentemente, tanti sono gli interessati all’argomento tra gli oltre 70 mila suoi followers. Ebbene, circa il 54% dei votanti ritiene che in futuro del token della rete Ether sarà (prima o poi) roseo. E tornerà ad oltrepassare quota 1.000 dollari USA.

Le motivazioni addotte dai votanti sono le più disparate. Ma tutte dominate da un forte coinvolgimento emotivo piuttosto che fatti concreti ed analisi statistiche dettagliate. Insomma, un tale sondaggio su Twitter sembra più sulla speranza che sulla stima di come andranno le cose per Ethereum.

Cerchiamo allora di aggiungere noi qualche elemento concreto.

Sappiamo che Ethereum è la seconda moneta virtuale per capitalizzazione. Ossia, tolto il Bitcoin è la moneta virtuale più importante.

Ma soprattutto, la propria piattaforma gestisce una miriade di smart contract e relativi token che vengono scambiati come monete indipendenti. Ad esempio Binance Coin (BNB). Oppure TRON (TRX). Ma anche OmiseGo (OMG) e ICON (ICX). Sono tutti token ERC20. Sono tutti smart contract funzionanti su piattaforma Ethereum.

Nonostante ciò, nonostante sia la moneta virtuale più importante dopo il Bitcoin, nel 2018 il suo prezzo ha segnato una contrazione più decisa di quella di Bitcoin. Prima, ha raggiunto il valore massimo di circa 1.400 dollari USA. Poi, ha cominciato la discesa. Fino agli attuali 200 dollari o poco più.

Che dicono gli analisti?

I più sono concordi che il Bitcoin continuerà a salire. E che gli Altcoin, viceversa, resteranno ancorate a valori sempre più bassi. Lo sostiene a chiare lettere Peter Brandt, il celebre trader ed autore di numerosi libri sulla finanza. Costui ha comparato lo scenario attuale allo scoppio della tristemente nota bolla dot-com:

In seguito al collasso del settore tecnologico, avvenuto fra il 2001 e il 2002, le dot-com con un valore reale sono esplose. Le altre, chiamiamole “alt-com”, sono invece andate in bancarotta.

Non tutte le Altcoin sono però considerate meritevoli di pari, triste destino. La società USA Open Exchange ha dichiarato nel suo ultimo resoconto che Ethereum non è paragonabile agli altri Altcoin. Infatti, Ethereum presenta un tasso di correlazione con il Bitcoin molto alto, a differenza delle altre monete virtuali dell’universo Altcoin.

Ciò rafforza l’idea che Ethereum si stia affermando come una blockchain pubblicamente riconosciuta come una risorsa a sé stante. In maniera molto simile al Bitcoin. E’ probabile che questo trend continuerà. In tal caso, potrebbe diventare inappropriato classificare Ethereum come Altcoin, come tutte le altre criptovalute diverse da Bitcoin.

Resta il fatto che Bitcoin sale e Altcoin no. Ethereum compreso. Ad oggi, ed ormai da diverse settimane, quando il Bitcoin sale gli Altcoin seguono minimamente, su moneta fiat. Ossia, se il Bitcoin su dollaro guadagna ad esempio il 5%, gli Altcoin perdono su Bitcoin in eguale misura. Viceversa, quando il Bitcoin perde, ad esempi -5%, gli Altcoin restano pressoché fermi su Bitcoin. Il che vuol dire che, su moneta fiat, perdono in eguale misura. Insomma, perdono sempre. Cambierà qualcosa nel prossimo futuro? In molti lo sperano.

FONTE: https://twitter.com/cointradernik

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *