si affollano i soci di Facebook nel progetto Libra

Facebook e progetto Libra

Trapela la lista delle aziende che supporteranno Facebook nel lancio di Libra. Lo stablecoin ad uso e consumo dei 2,5 miliardi di utenti degli applicativi di Mark Zuckerberg.

Abbiamo parlato dello stablecoin di Facebook in questo articolo.

Facebook riceverà supporto da parecchi soggetti per il proprio progetto Libra. Lo rivela il Wall Street Journal. Che indica la lista delle aziende di settori più o meno correlati con le comunicazioni e con la fintech.

Come sappiamo, l’alba del lancio dello stablecoin del primo social network al mondo è fissata al 18 giugno prossimo. Per tale giorno, infatti, è attesa la pubblicazione del documento di White Paper. Ebbene, in parallelo, Facebook ha ottenuto il sostegno di tante aziende. Operanti in diversi settori anche esterni alla blockchain. Come le aziende di e-commerce. O quelle che erogano servizi di investimenti e pagamenti. Fino ad organizzazioni senza fini di lucro.

La lista dei partner di Facebook nel progetto Libra ce la rivela oggi il Wall Street Journal.

Parliamo di grossi calibri di aziende e multinazionali. Visa. Mastercard. PayPal. Uber. Tutte grandi società che entreranno a far parte della Libra Association. Una holding creata con l’obiettivo di amministrare l’ecosistema alla criptovaluta.

Nelle scorse ore, poi, abbiamo appreso altri dettagli sul progetto. Il portale d’informazione The Block, ad esempio, è venuto in possesso del materiale promozionale di Libra. Da cui si nota che altri partner del progetto saranno inserite nella suddetta holding. Come il popolare exchange Coinbase. E le società di venture capital Andreessen Horowitz e Union Square Ventures. Chiaramente, la lista definitiva sarà nota dopo la pubblicazione del White Paper.

Finora, abbiamo citato solo i partner più grossi. In realtà, sostiene The Block, in futuro circa cento aziende entreranno a far parte della Libra Association. Le immagini qui sotto sono decisamente eloquenti.

Libra - i partner di Facebook
l’universo dei partner del progetto Libra
i partner del progetto Libra per categoria di supporto

Quindi, secondo i piani di Facebook, il progetto Libra potrebbe procedere ottenendo un finanziamento complessivo di addirittura un miliardo di dollari. Conto semplice: ogni partner che vuole essere della partita deve investire 10 milioni di dollari per poter creare il proprio nodo sulla blockchain dello stablecoin di Facebook.

Chiudiamo con la dichiarazione resa a maggio scorso da Michael Novogratz. E’ il fondatore e CEO della banca per criptovalute Galaxy Digital. Ebbene, costui ritiene che almeno una delle monete digitali create da colossi come Facebook avrà successo: “Credo nella criptovaluta di Facebook. Ed in quella di Telegram. Almeno una di queste monete per pagamenti funzionerà. E potrebbe persino diventare una vera valuta.

FONTE: https://www.wsj.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *