Secondo Goldman Sachs, aumenta la domanda di crypto

Goldman Sachs

Secondo il gigante USA, il 60% dei family office facoltosi pensa di aumentare la propria esposizione alle criptovalute. Mentre i clienti più ricchi aumentano le proprie posizioni rialziste.

Abbiamo parlato di andamento delle criptovalute in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Goldman Sachs ci dà importanti informazioni sui mercati delle crypto. In particolare, rende noto che la maggior parte dei family office pensa di investire in valute virtuali. O di aumentare tali quote, nel caso già ne possieda.

Un family office, in gergo, è una società di servizi che gestisce il patrimonio di famiglie facoltose. Una sorta di centro di coordinamento per la gestione finanziaria e amministrativa delle famiglie più abbienti.

Ebbene, proprio a questi scenari si rivolge l’analisi della grande banca di investimenti USA. Si parte dal sondaggio pubblicato da Bloomberg a questo link. Da cui Goldman Sachs ha dedotto che quasi la metà dei clienti dei propri family office vuole aggiungere crypto ai propri portafogli. Mentre gli ultraricchi incrementano le proprie posizioni rialziste verso tali asset digitali.

In dettaglio, il sondaggio traccia le posizioni di 150 family office sparsi in tutto il mondo. E registra che il 15% di essi è già esposto alle criptovalute. Un ulteriore 45% mostra interesse ad investire in tali asset. Come copertura contro “inflazione più alta, tassi bassi prolungati ed altri sviluppi macroeconomici. Dopo un anno di stimoli monetari e fiscali globali senza precedenti“.

Comunque, i partecipanti al sondaggio hanno ben presente la volatilità ancora elevata di tali mercati. Accompagnata alla incertezza a lungo termine. Fattore che aumenta la preoccupazione per gli investimenti in criptovalute.

Diamo qualche altro numero.

Trezor - hardware wallet

Circa il 67% degli office intervistati gestisce asset per un valore di oltre 1 miliardo di dollari. Ed il 22% vanta un patrimonio gestito oltre i 5 miliardi di dollari.

La descrizione di Bloomberg dei family office è molto eloquente.

Gestori della ricchezza e degli affari personali dei ricchi.

Ricchi come il cofondatore di Microsoft, Bill Gates. L’ex CEO di Google, Eric Schmidt. I proprietari di Chanel, Alain e Gerard Wertheimer. Gente facoltosa di questo calibro. Secondo la società di servizi professionali Ernst & Young, esistono oltre 10.000 family office che gestiscono gli affari finanziari di una sola famiglia. E metà di essi ha avviato le attività in tempi relativamente recenti. Insomma, parliamo di nuovi ricchi. In totale, si stima che il settore dei family office gestisca globalmente più di 6 miliardi di dollari. Numeri che mettono in ombra il mondo degli hedge fund.

Ebbene, per Meena Flynn di Goldman Sachs tanti clienti di family office esprimono interesse per le crypto. Genericamente, per “l’ecosistema degli asset digitali“, Per essi, la tecnologia blockchain “avrà lo stesso impatto di Internet dal punto di vista dell’efficienza e della produttività“.

Billfodl - seed custodian

FONTE: http://www.bloomberg.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *