Sarà lo Zimbabwe il prossimo Paese a legalizzare il Bitcoin?

Bitcoin in Zimbabwe

Abbiamo visto come la scelta di El Salvador di rendere la criptovaluta a corso legale nel Paese ha fornito un importante supporto ai mercati crypto. Ed ha contribuito, soprattutto, a spingere in alto i prezzi del Bitcoin. La novità di oggi è che lo Zimbabwe potrebbe essere il prossimo Paese a conferire corso legale alla valuta virtuale.

Abbiamo parlato di criptovalute e Zimbabwe in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Dopo El Salvador, lo Zimbabwe sarà la prossima Nazione a dar corso legale al Bitcoin? Il governo locale pare guardi con attenzione alla crescente domanda per le valute virtuali tra i cittadini. Una prospettiva che potrebbe innescare un trend di crescita economica. In particolare, lo Zimbabwe starebbe valutando la regolamentazione del settore crypto. Proprio a cominciare dall’adozione del Bitcoin.

L’informazione ci giunge da fonti locali. Ecco il link della pagina web. In cui si dice che il governo dello Zimbabwe starebbe considerando l’utilizzo del Bitcoin come opzione di pagamento legale. Una soluzione pensata per rispondere alla crescente domanda, da un lato. E sfruttare la tecnologia, dall’altro.

La conferma giunge dal Generale di Brigata Charles Wekwete.

Trezor - hardware wallet

Segretario generale e direttore dell’unità tecnologica per l’e-government. Il quale precisa che, al riguardo, le discussioni con le imprese sono già avviate.

Per Wekwete, sono già evidenti gli svantaggi dell’impresa. Intanto, l’ecosistema decentralizzato comporta trasferimenti transfrontalieri non registrati. Esternalizzazione di capitale. E potrebbe portare a riciclaggio di denaro e finanziamento con fondi illeciti di attività illegali.

Le autorità locali stanno pertanto valutando lo sviluppo di regolamentazioni per tutelare gli utenti. Ed aiutare il futuro finanziario del Paese. Pertanto, in preparazione di grandi cambiamenti di politiche, il governo ha coinvolto diversi settori nel processo. Anche se, ad oggi, le autorità del Paese non hanno rilasciato dichiarazioni significative. In quanto l’iniziativa si troverebbe ancora in fase di consultazione.

La visione del governo dello Zimbabwe per il framework dell’economia digitale è raccolta nel National Development Strategy 1. In cui le soluzioni in analisi rappresenteranno un mezzo per collegare gli sforzi del governo e delle aziende verso la rivoluzione digitale.

Come il Centroamerica, anche l’Africa si propone come terreno di prova ideale per le criptovalute. Tanto che molte imprese del continente stanno producendo beni e servizi adatti all’uso per i Paesi africani. Soprattutto, nell’ottica di colmare il divario tra tali Nazioni ed altri Paesi in termini di pagamenti transfrontalieri.

Nel frattempo, ce lo segnala il portale di news crypto Cointelegraph sulla base di dati Chainalysis tra luglio 2020 e giugno 2021, il mercato crypto africano è molto cresciuto. Più del 1.200%. In particolare, l’adozione maggiore si è registrata in Kenya, in Sudafrica, in Nigeria ed in Tanzania.

Billfodl - seed custodian

FONTE: http://bulawayo24.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *