Riot Blockchain: un datacenter in Texas per il mining di Bitcoin

Riot Blockchain

Chi ha detto che il mining di criptomonete è praticamente tutto in mano ad infrastrutture cinesi? Riot Blockchain si prepara all’acquisto di un data center in Texas. Con cui espandere le proprie attività di mining di Bitcoin negli USA.

Abbiamo parlato di mining di criptomonete in Cina in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Per aziende come Riot Blockchain, il mining di criptomonete non deve essere solo in Cina. Può essere anche negli USA.

Ne parla un articolo del portale di news GlobeNewswire. Ecco il link della pagina web. In breve, Riot Blockchain sta espandendo il suo business nel mining del Bitcoin. L’azienda USA di mining è infatti pronta a comprare Whinstone US Inc.. Attualmente appartenente al gruppo Northern Data.

Il pagamento sarà corrisposto in due tranche. La prima, di 80 milioni di dollari, da corrispondere in contanti. La seconda, per il resto del totale a 650 milioni di dollari, sarà erogata in forma di vendita di circa il 12% delle proprie azioni a Northern Data.

Ad oggi, Whinstone US è la più grande struttura dedicata al mining di Bitcoin negli USA. In Texas, esattamente. Dove il data center rappresenta una capacità totale di 750 MegaWatt. Ed un’espansione ulteriore di 300 MW, già in preparazione.

Tutto questo passerà, quindi, nelle proprietà di Riot Blockchain.

Trezor - hardware wallet

Al termine della transazione quindi, Riot Blockchain diventerà la più grande società di mining di Bitcoin quotata negli USA. Per il CEO, Jason Les, la partecipazione degli USA nel panorama globale del mining di Bitcoin è in costante crescita.

Ancora, Northern Data fa sapere che la vendita di Whinstone a Riot Blockchain non influenzerà negativamente il suo margine lordo. Insomma, l’EBITDA. Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization. Ebbene, la strategia multisito della compagna implica che il precedente orientamento EBITDA per l’anno fiscale 2021 rimane invariato. Buon per loro.

Oltretutto, l’acquisizione pianificata di Whinstone da 650 milioni di dollari è un passaggio di un più ampio progetto di ampliamento dell’inventario da parte del miner statunitense. Riot Blockchain, infatti, ha tempo addietro acquistato 42.000 mining rig Antminer da Bitmain. Al costo di circa 138 milioni di dollari.

Il risultato è un solido programma di espansione della capacità. Con un hashpower quasi quintuplicato nel 2020. Una sfida aperta dall’azienda statunitense contro l’attuale predominio dell’hashrate da parte della Cina.

Billfodl - seed custodian

FONTE: http://www.globenewswire.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *