Martedì, 13 Febbraio 2018 13:22

ricordati che hai un debito

Presso le stazioni ferroviarie di Milano e Roma campeggia, da oggi e fino al giorno delle elezioni, un maxi schermo che ci ricorda che siamo debitori di una bella somma, in quanto cittadini di un Paese indebitato fino all'osso.

Torniamo a parlare di debito pubblico, dopo questo articolo.

A partire da oggi, e fino alla conclusione della campagna elettorale, è installato presso le stazioni di Milano Centrale, Roma Termini e Roma Tiburtina un 'contatore del debito pubblico', un maxi schermo a led che, appunto, ci ricorda in cifre a quale incredibile cifra è arrivato il debito pubblico italiano.

E' una 'simpatica' l'iniziativa promossa dall'Istituto Bruno Leoni, il quale vuole assolutamente ricordarci, rivolgendosi direttamente ai passeggeri - elettori, che 'ogni promessa è debito': la politica gestisce la macchina dello Stato e, negli anni, ha promesso cifre sempre in incremento. Ed ai cittadini toccherà pagare il conto.

In dettaglio, lo schermo recita quanto segue: "Da quando sei partito da Roma il debito pubblico è cresciuto di 115 milioni. Oltre 2.000 miliardi che pagherai anche tu. Pensaci. Ogni promessa è debito". Ed ovviamente il numero esposto dal 'contatore del debito pubblico' si aggiorna continuamente, ossia aumenta ogni istante che passa.

Non è uno scherzo, e soprattutto non sono numeri a caso: i dati esposti dallo schermo vengono modificati ogni tre secondi in base alle stime della Banca d'Italia e rielaborate dall'istituto. Addirittura, il contatore è accessibile on line sul sito istituzionale dell'istituto, dove sono tra l'altro rilanciati gli hashtag #ognipromessaèdebito e #ognipromessafadebito che veicolano pari messaggio.

Per chi si facesse i conti in tasca, duemila miliardi di euro (cifra arrotondata per difetto) vogliono dire circa 40 mila euro che pesano sulle spalle degli italiani, tutti - pensionati e neonati - compresi.

 

FONTE: http://www.rainews.it

Letto 192 volte