Regno Unito: una task force per il lancio (eventuale) della CBDC

UK Treasury

Il Dipartimento del Tesoro del Regno Unito decide di avviare le valutazioni preliminari per la propria valuta governativa inglese. E crea a tal fine una task force.

Abbiamo parlato di criptovalute nel Regno Unito in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Anche il governo del Regno Unito decide di provare ad implementare una propria CBDC, una Central Bank Digital Currency. Ne parla un documento edito dal Tesoro inglese. Her Majesty Treasury, il Dipartimento del Tesoro del Regno Unito. Ecco il link della pagina web.

L’istituto annuncia quindi la creazione di una task force dedicata proprio allo studio della valuta digitale sovrana. In collaborazione con la banca centrale inglese, la Bank of England. Tant’è che vi parteciperanno persone di spicco di entrambi gli istituti. Come Sir Jon Cunliffe, vice governatore della Bank of England. E Katharine Braddick, direttrice generale dei servizi finanziari della HM Treasury.

Innanzitutto, la task force valuterà le questioni preliminari.

Trezor - hardware wallet

Associate a progettazione, implementazione e operazione di una CBDC nel Regno Unito.

Poi, si interfaccerà con parti interessate nel contesto accademico, fintech ed altri settori importanti al progetto. Così da identificare gli ostacoli tecnologici legati alla creazione di una criptovaluta governativa.

Inoltre, si occuperà di monitorare gli sviluppi relativi alle CBDC nel panorama internazionale. In particolare, per quanto concerne le Nazioni che stanno attivamente preparando l’implementazione di tale tecnologia.

Una siffatta iniziativa inglese è prova dell’attenzione del governo del Regno Unito verso le valute digitali e, globalmente, verso il settore fintech. Specie dopo la brexit. Non a caso, a novembre scorso Rishi Sunak, Chancellor of the Exchequer, ha indicato la brexit come un’opportunità per rinnovare il settore nazionale dei servizi finanziari. Lo stesso Sunak ha successivamente supervisionato una significativa svolta politica. Diretta verso l’utilizzo di innovazioni fintech, come CBDC e stablecoin. Addirittura, ha identificato le normative sulle stablecoin come la priorità del governo nell’ambito della regolamentazione crypto.

Ne parla anche Reuters, in questo articolo. Secondo il quale cresce nel Regno Unito l’attenzione del mercato finanziario verso le società legate alla tecnologia a registro distribuito.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://www.gov.uk/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *