LocalBitcoins: stop definitivo agli scambi con moneta fiat

LocalBitcoins

LocalBitcoins, il noto servizio di compravendita diretta di criptomonete, chiude definitivamente ogni possibilità di scambi con moneta fiat. Per conformarsi alla legge nazionale (finlandese).

Abbiamo parlato di regolamentazione delle criptovalute all’estero in questo articolo.

Ricordiamo che LocalBitcoin è una piattaforma di scambio peer to peer per monete virtuali e (una volta) moneta fiat. Funziona un po’ come una bacheca di annunci: si incontrano sulla piattaforma la parte venditrice e la parte acquirente, decidono un prezzo di scambio. Alla fine,se tutto è andato bene, la piattaforma assegna un feedback positivo agli utenti.

Ecco la novità. Le monete fiat non circoleranno più sulla piattaforma di LocalBitcoins. Gli utenti potranno quindi utilizzare il noto servizio di compravendita diretta di moneta virtuale solo per scambiare, appunto, moneta virtuali tra loro.

E’ il senso di un apposito comunicato di LocalBitcoins su Twitter. Il quale, sinteticamente, dice di comprendere il bisogno di tanti utenti di “entrare” sulla piattaforma di compravendita con moneta fiat. Perché non hanno (ancora) moneta virtuale. Ma, allo stesso tempo, il comunicato spiega che non può permettere l’utilizzo di moneta fiat. Il motivo è di ordine normativo.

Infatti, la società dietro la piattaforma di compravendita ha sede legale in Finlandia.

Ed in Finlandia vige un preciso ordinamento ostativo. Il nome è chiarissimo: Act on Detecting and Preventing Money Laundering and Terrorist Financing. Insomma, nel sospetto che la piattaforma di LocalBitstamp consenta scambi con moneta fiat altrimenti illecite, se ne bandisce l’utilizzo.

A dirla tutta, LocalBitcoins aveva già escluso l’utilizzo di moneta fiat, qualche giorno fa. Era il 1 giugno. Peraltro, senza annunci plateali, ma abbastanza in sordina. Ora, cautelativamente, si vuole chiudere ogni possibilità all’utilizzo (illecito e non) di moneta fiat. Ma, chiaramente, la piattaforma rinuncia a molti clienti in possesso di solo denaro tradizionale.

Già il mese scorso LocalBitcoins aveva limitato l’uso della piattaforma agli utenti. Infatti, a maggio, a causa delle regole imposte dall’Unione Europea, aveva bloccato l’utilizzo del servizio di scambio peer to peer da parte degli utenti iraniani. Ovviamente, nel sospetto che il loro utilizzo fosse diretto ad aggirare le ben note sanzioni internazionali.

FONTE: https://twitter.com/LocalBitcoins

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *