Kelly Loeffler, ex CEO di Bakkt, eletta al Senato USA

Kelly Loeffler senatrice USA

L’imprenditrice statunitense è anche moglie dell’attuale presidente e CEO di Intercontinental Exchange (ICE) e chairman della Borsa di New York. Oltretutto, come senatrice la Loeffler contribuirà alla supervisione della CFTC. Conflitto di interesse?

Abbiamo parlato di Bakkt e di Kelly Loeffler in questo articolo.

Kelly Loeffler è un’imprenditrice americana. Fino all’altro giorno, era CEO di Bakkt, il provider di servizi finanziari che per primo ha promosso ed ottenuto nel 2019 il lancio di futures di Bitcoin. Prima ancora, si occupava di relazioni con gli investitori in ICE (InterContinental Exchange). Il colossale exchange su mercati finanziari e di commodities USA. E non è finita, è anche proprietaria della WNBA (Women National Basket Association). Non a caso: la signora è molto alta.

Ma, soprattutto, è moglie di Jeff Sprecher.

Il quale è, tra l’altro, fondatore presidente e CEO di ICE. A proposito, è anche chairman della Borsa di New York, la NYSE. Insomma, la coppia ha le mani ed i piedi immersi nei mercati finanziari. Tutto regolare, ci mancherebbe.

Se non fosse che, con la recente Befana, la signora è stata senatrice della Georgia, in quota repubblicana. Subentrando al posto del senatore uscente Johnny Isakson. Ed è stata inserita nei tavoli delle commissioni del Senato che concorrono a supervisionare la CFTC. La Commodity Futures Trading Commission. Ossia, l’organo di regolamentazione dei mercati finanziari del Paese.

Lo conferma il portale ufficiale della commissione del senato. Appena dopo aver giurato al Senato degli Stati Uniti, il ​​6 gennaio scorso, la Loeffler è entrata a far parte del Senate Agriculture Committee. Per le sue radici di agricoltrice, le “farming roots“, dice la pagina web. O forse perché questa commissione supervisiona l’operato della CFTC.

Altro passo avanti. la CFTC regola i mercati di ICE.

Sì, esatto: il gigantesco operatore borsistico del marito. Il quale, secondo un rapporto del Wall Street Journal, ne possiede l’1,1%. Percentuale che oggi vale 600 milioni di dollari.

Capirete ora perché negli USA più di una persona tema i conflitto di interessi. Ma la neo senatrice promette che continuerà a fare del suo meglio “per rispettare sia la lettera che lo spirito delle regole etiche del Senato“. Precisando che si asterrà dalle decisioni quando necessario. Tipo quando parleranno della società del marito.

Gregg Gelzinis è analista politico per l’organizzazione “Economic Policy at American Progress”. Costui ha forti dubbi verso l’operato della senatrice.

La nomina di Kelly Loeffler al Senato è motivo di preoccupazione. È particolarmente importante che dica [come si regolerà nella sua funzione di senatrice]. O si asterrà da quella parte di giurisdizione del comitato. O dimostrare chiaramente al pubblico che ciò non ostacolerà le sue mansioni ufficiali.

D’altronde, la Loeffler non avrà solo da discutere di terreni agricoli. Oltre al Committee per l’agricoltura, è anche membro del Committee per la salute, l’istruzione, il lavoro e le pensioni del Senato. Insomma, entra in diversi tavoli strategici per i cittadini USA. Tutti potenzialmente compatibili con argomenti inerenti monete virtuali e catena di blocchi.

FONTE: https://www.agriculture.senate.gov/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *