Fundstrat: ultimi acquisti prima della ripresa del Bitcoin

Bitcoin virtual currency

Secondo Fundstrat, i giorni che ci separano dalla fine del primo semestre dovrebbero essere impiegati per fare incetta di Bitcoin. Approfittando dei pochi rimbalzi in basso che si presentano durante la lenta salita. Perché poi, da luglio in poi, comincerà la salita vera.

Abbiamo parlato di andamento del Bitcoin in questo articolo.

E’ l’opinione degli esperti. A dire di Fundstrat, gli investitori in Bitcoin (BTC) dovrebbero acquistare in questi mesi di maggio e giugno. E prepararsi alla salita dei prezzi prevista nella seconda metà dell’anno.

Il prezzo del BTC dovrebbe, in particolare, subire dei “pull back”. Dei rimbalzi verso il basso, cioè, attesi a breve termine. E qui arriva il consiglio di Robert Sluymer, analista di Fundstrat Global Advisors, per gli investitori in Bitcoin. Il fondo suggerisce di comprare criptovaluta in tali occasioni, approfittando di prezzi in relativo ribasso:

Consiglio di utilizzare gli imminenti pull back per continuare ad accumulare Bitcoin durante il secondo trimestre. In attesa del superamento della resistenza a 6.000 dollari, che avverrà nella seconda metà di quest’anno.

Sluymer, in una lettera indirizzata ai clienti di Fundstrat, deduce la previsione di ripresa del Bitcoin dalla media mobile a 200 settimane.

In particolare, dal breakout dal trading range del primo trimestre intuisce, sono parole sue, “la fase iniziale di una ripresa a lungo termine“.

Continuando con l’analisi di Sluymer:

Non è ancora possibile affermare con certezza che non assisteremo ad un nuovo test del supporto a 4.300 dollari. Tuttavia, dovremmo incoraggiare i trader a rimanere focalizzati sul profilo a lungo termine estremamente rialzista. In sostanza, sfruttate le debolezze per accumulare.

Thomas Lee, il fondatore di Fundstrat, condivide lo stesso entusiasmo verso la ripresa del Bitcoin e la stessa analisi di opportunità a breve termine. Più precisamente, secondo lui nel 2020 i prezzi delle monete virtuali raggiungeranno nuovi massimi storici. Lo ha detto pochi giorni fa:

Penso che stiamo assistendo ai primi segnali di miglioramento degli elementi fondamentali. I fattori tecnici stanno migliorando. E c’è finalmente reale attività da parte dei possessori di criptovalute. Credo pertanto che una deviazione standard di 2.5 per il Bitcoin potrebbe far impennare il prezzo a 14.000 dollari.

Che dire, aspettiamo di vedere se tutto ciò si avvera. Nel frattempo, osserviamo la situazione. Al momento, il Bitcoin ha un valore di circa 5.700 dollari, pari a circa 5.100 euro. In ripresa del +5% circa in 24 ore.

FONTE: https://it.cointelegraph.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *