Forbes: nella classifica dei miliardari ci sono anche i crypto

zio Paperone

Il primo in classifica è sempre lui, Jeff Bezos. Il più ricco di tutti. Ma scendendo nella classifica quest’anno cominciano a figurare sempre più persone che hanno fatto fortuna con le valute crypto. Vediamo chi sono.

Abbiamo parlato di miliardari crypto in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Forbes ha appena pubblicato la nuova classifica dei Paperoni nel mondo. La novità segnalata da Forbes è che, quest’anno, tra i nuovi miliardari compaiono molti imprenditori crypto.

Ecco il link dell’articolo di Forbes con la classifica dei miliardari, crypto e non. Intanto, un punto fermo. Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, resta fermo al primo posto. Ormai da quattro anni è l’uomo più ricco del mondo. Con un inarrivabile patrimonio di 177 miliardi di dollari.

Ma, come si diceva, gli imprenditori ed investitori nelle criptovalute quest’anno compaiono in maggior numero rispetto all’anno scorso. 12 miliardari crypto contro 4 dell’anno passato. Conosciamo chi sono.

Sam Bankman-Fried

Sam Bankman-Fried.

Trezor - hardware wallet

Un patrimonio netto di 8,7 miliardi di dollari. Fondatore della società di trading Alameda Research e dell’exchange di derivati FTX. Appena ventinove anni. Pensate, a marzo gli hanno concesso il diritto di scegliere il nome dello stadio di casa dei Miami Heat, squadra della NBA. Per i prossimi 19 anni si chiamerà “FTX Arena”.

i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss

I gemelli Cameron e Tyler Winklevoss.

Un patrimonio netto di 3 miliardi di dollari ciascuno. Hanno iniziato ad investire in Bitcoin nel 2012. Ma, soprattutto, dopo la causa contro Mark Zuckerberg per i diritti su Facebook, nel 2014 hanno investito in Bitcoin il risarcimento ottenuto. Parliamo di 65 milioni di dollari. Con cui, all’epoca, si ottenevano tanti, tanti Bitcoin. Fondatori nel 2014 dell’exchange Gemini, più recentemente hanno acquistato Nifty Gateway, la galleria d’arte NFT.

Chris Larsen

Chris Larsen.

Cofondatore di Ripple Labs. Un patrimonio netto di 3,4 miliardi miliardi di dollari. Attualmente in causa contro la SEC. Perchè, secondo l’autorità USA, con il CEO Brad Garlinghouse avrebbe usato la criptovaluta XRP per condurre un’offerta non autorizzata di titoli azionari. Vedremo come andrà a finire.

Jed McCaleb

Jed McCaleb.

Altro cofondatore di Ripple. Che poi ha lasciato per avviare il progetto della criptovaluta Stellar Lumens. Il suo patrimonio netto è di 2 miliardi di dollari.

Michael Saylor

Michael Saylor.

CEO e cofondatore di MicroStrategy. La celebre società quotata in borsa. Che possiede un patrimonio netto di 2,3 miliardi di dollari. Detto diversamente, attualmente l’azienda possiede più di 91 mila Bitcoin. Acquistati ad un costo medio unitario di poco più di 24 mila dollari.

Brian Armstrong di Coinbase

Brian Armstrong.

CEO e il cofondatore di Coinbase. Con un patrimonio netto di 6,5 miliardi di dollari. La sua azienda ha avuto un anno di grande successo. E si sta preparando alla quotazione diretta in borsa.

Fred Ehrsam

Fred Ehrsam.

L’altro cofondatore di Coinbase. Che però ha lasciato l’azienda nel 2017. Oggi è membro del consiglio di Coinbase, con una quota di partecipazione del 6% nella compagnia. Che vale 1,9 miliardi di dollari.

Changpeng Zhao.

Fondatore di Binance, il più grande exchange crypto al mondo. Zhao possiede il 30% della compagnia. Ossia, un patrimonio netto di 1,9 miliardi di dollari. Ed è un fervente sostenitore degli investimenti in criptovaluta. Pensate, ha rivelato che quasi il 100% dei suoi averi è in crypto.

Matthew Roszak di Bloq

Matthew Roszak.

Presidente e cofondatore della società blockchain Bloq. E, manco a dirlo, investitore in criptovalute e progetti blockchain di notevole successo. Membro fondatore di Tally Capital, una società di investimenti privati focalizzata sulle criptovalute. Patrimonio netto: 1,5 miliardi di dollari.

Tim Draper e Bitcoin

Tim Draper.

Un cosiddetto “crypto evangelist“. Insomma, un sostenitore e relatore delle opportunità e benefici delle criptovalute. Patrimonio netto di 1,5 miliardi di dollari. Acquistò Bitcoin per un valore di 18,7 milioni di dollari nel 2014. Subito dopo che gli asset erano stati confiscati dal noto mercato nero Silk Road. Investitore nel progetto Tezos. E cofondatore di Draper Fisher Jurvetson Venture. Una società di investimenti focalizzata su startup tech emergenti.

Barry Silbert

Barry Silbert.

Patrimonio netto di 1,6 miliardi di dollari. Fondatore del conglomerato crypto Digital Currency Group, nel 2015. Ricordiamolo, Digital Currency Group possiede Grayscale.

Billfodl - seed custodian

In molti sostengono che le criptovalute anche quest’anno registreranno nuovi aumenti di prezzo. Grazie ai continui, pesanti investimenti istituzionali iniziati nel 2020. Perciò, verrebbe da aspettarsi che tutti questi crypto miliardari scaleranno nuove posizioni nella classifica Forbes dell’anno prossimo.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *