Ethereum 2.0 potrebbe arrivare a gennaio prossimo

Ethereum virtual currency

La comunità di Ethereum continua sulla strada di introdurre le necessarie varianti che portano la propria blockchain da un consenso Proof of Work (PoW) ad uno Proof of Stake (PoS). La nuova versione della piattaforma è prevista per gennaio 2020.

Abbiamo parlato della blockchain di Ethereum in questo articolo.

Ethereum 2.0 è atteso per gennaio prossimo. Lo hanno confermato gli sviluppatori della piattaforma Ethereum durante una recente videoconferenza. In cui hanno fornito la data esatta della milestone del progetto. Si parla del 3 gennaio 2020, giusto il primo venerdì al rientro dai baccanali del nuovo anno.

Ne parla in dettaglio il ricercatore Justin Drake. Costui ha reso noto che il team di sviluppatori sta lavorando alle specifiche della fase zero. Ed ha ribadito che il codice verrà reso pubblico, molto probabilmente, il giorno 30 giugno.

Con il nome fase zero si intende, infatti, il primo stadio di transizione della blockchain di Ethereum da un algoritmo di consenso di tipo Proof of Work ad uno, meno energivoro, di tipo Proof of Stake. Tutto ciò, si attende, consentirà di risolvere i principali problemi afferenti la rete della moneta virtuale. Scalabilità, finalità economica e sicurezza.

Anche la data è, secondo Drake, già decisa. Il lancio della fase zero è quindi previsto per il 3 gennaio.

Non è una data a caso, ma un vero e proprio anniversario.

Esattamente dieci anni prima, il tanto misterioso Satoshi Nakamoto (o chi vuole farsi chiamare così) creò il primo blocco della blockchain di Bitcoin. Ce lo spiega lo stesso Justin Drake:

La fine del 2019 è ancora lontana, quindi penso che avere la data del blocco genesi come obiettivo sia del tutto ragionevole.

Sempre Drake pone l’attenzione su una funzione importante. Quello dei contratti di deposito. E suggerisce di lanciare la questa funzione prima dell’implementazione della versione 2.0. In questo modo, viene concesso ai validatori sufficiente tempo per effettuare i depositi. Se ne parlerà più specificatamente durante la conferenza “Devcon” di ottobre prossimo. Dedicata proprio ai contratti di deposito.

Gran parte della comunità di utenti delle criptovalute guarda con attenzione alla blockchain di Ethereum 2.0. Lo conferma un resoconto recentemente pubblicato da Binance Research. La divisione dell’omonimo exchange di monete virtuali, che si occupa di analisi del settore. Ebbene, il resoconto sostiene che la maggior parte delle applicazioni dedicate alla finanza decentralizzata viene creata proprio su Ethereum.

FONTE: https://it.cointelegraph.com/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *