El Salvador: agevolazioni fiscali per gli investitori in Bitcoin

El Salvador e Bitcoin

Prima una legge per riconoscere il Bitcoin come valuta a corso legale nel Paese. Ora, addirittura incentivi fiscali per chi fa trading in criptovalute. El Salvador ha decisamente scelto di sostenere in ogni modo l’adozione delle monete virtuali.

Abbiamo parlato di Bitcoin in El Salvador in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

Continua in El Salvador la campagna governativa a favore della diffusione del Bitcoin.

La notizia di oggi ci giunge per voce dell’Agence France-Presse, AFP. Riportata nell’articolo del 10 settembre di Yahoo News a questo link. Si parla di incentivi previsti dal fisco di El Salvador per gli operatori nel trading di Bitcoin.

La fonte è nientemeno che un consulente legale, tale Javier Argueta. Vicino al presidente del Paese centroamericano, Nayib Bukele. Ebbene, Argueta riferisce che il governo locale ha in progetto addirittura di esentare gli investitori nella criptovaluta dal pagamento dell’imposta sulle plusvalenze e quella sul reddito.

Se una persona possiede asset in Bitcoin e realizza profitti elevati, non saranno previste tasse. Ciò è stato ovviamente deciso per incoraggiare gli investimenti stranieri.

El Salvador non imporrà tasse né sulle plusvalenze, né sul reddito.

Argueta ha poi evidenziato che il governo del Paese ha tracciato attivamente le transazioni Bitcoin sul wallet di Bitcoin ufficiale di El Salvador. Dal nome Chivo. Un sistema governativo per combattere l’uso illegale della criptovaluta.

Stiamo implementando una serie di raccomandazioni delle istituzioni internazionali contro il riciclaggio di denaro.

Ancora, il wallet Chivo è programmato per interrompere anche temporaneamente le transazioni Bitcoin sull’applicazione. Nel caso il valore del Bitcoin debba crollare. Così da ridurre al minimo l’impatto dell’estrema volatilità o delle fluttuazioni dei prezzi della criptomoneta.

Un po’ di memoria.

Trezor - hardware wallet

Martedì scorso, la Nazione centroamericana è stata la prima al mondo ad adottare il Bitcoin come moneta a corso legale. Il governo ha quindi richiesto a tutti i commercianti locali di accettare la criptovaluta come mezzo di pagamento.

Poi, ha collaborato con società globali. L’exchange di criptovalute Bitso e Silvergate Bank. Con loro, El Salvador ha potuto lanciare il wallet di Stato. Chivo. Una software che consente agli utenti di convertire Bitcoin in dollari statunitensi. O di prelevare denaro utilizzando un ATM speciale. Senza commissioni di transazione.

Tuttavia, il giorno stesso del lancio il wallet Chivo è stato temporaneamente rimosso per manutenzione. Dicono sui social media, sarebbero stati riscontrati grossi problemi con le transazioni e i prelievi.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://news.yahoo.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *