DappRadar: iniziano le compravendite di terreni su metaverso

metaverso

Comincia la vendita di beni sul metaverso. Addirittura, per così dire, “immobili”. Ci racconta DappRadar che un terreno su metaverso è stato venduto per 106 milioni di dollari. “Indubbiamente, la terra sul metaverso è il prossimo grande successo nel settore degli NFT. Tra i numeri di vendita record e i prezzi degli NFT in costante aumento, è evidente che i mondi virtuali siano il nuovo asset di punta nel settore crypto“.

Abbiamo parlato di metaverso in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

DappRadar ci racconta come vanno le cose nel metaverso. Secondo i dati raccolti dal portale, ci sono importanti novità per chi segue i progetti blockchain nel metaverso. La scorsa settimana, quattro di questi hanno generato più di 100 milioni di dollari di vendite. Non di nuove criptovalute. Parliamo di vendite di terre virtuali in forma di NFT.

Ci riferiamo ad un post di DappRadar del 30 novembre scorso. A questo link. Secondo tale fonte, tra il 22 novembre e il 28 novembre scorso, quattro progetti hanno incrementato le proprie attività. The Sandbox, Decentraland, CryptoVoxels e Somnium Space. Quattro portali per i mondi virtuali del metaverso. Quattro mercati in cui acquistare lotti di terreno edificabile in mondi virtuali.

Ebbene, tali progetti hanno registrato volumi di scambio combinati dell’ordine di oltre 100 milioni di dollari da più di 6.000 trader.

Indubbiamente, la terra sul metaverso è il prossimo grande successo nel settore degli NFT. Tra i numeri di vendita record e i prezzi degli NFT in costante aumento, è evidente che i mondi virtuali siano il nuovo asset di punta nel settore crypto.

The Sandbox è al top dei volumi, con 86,56 milioni di dollari. Poi tocca a Decentraland, con 15,53 milioni di dollari. CryptoVoxels e Somnium Space si fermano, per così dire, rispettivamente a 2,68 milioni e 1,1 milioni di dollari ciascuno.

Si tratta di quattro progetti di metaverso costruiti sulla blockchain di Ethereum. Accanto, stanno già spuntando diversi progetti basati su altre blockchain. Come Solana.

Per DappRadar, l’azienda di Marc Zuckerberg ha contribuito al successo del metaverso.

Trezor - hardware wallet

L’ondata di visibilità nei confronti dei mondi virtuali come The Sandbox e Decentraland è iniziata con il rebranding di Facebook a Meta. Questa è stata indubbiamente la spinta iniziale del metaverso verso il mainstream.

I mondi virtuali hanno un enorme potenziale. E stiamo appena iniziando ad osservare l’intera gamma di casi d’uso per il metaverso.

The Sandbox
The SandBox Game – fonte SandBox.game

Yat Siu è presidente e cofondatore della società madre di The Sandbox. Si chiama Animoca Brands. Costui ha così commentato l’enorme impennata del volume delle vendite di terreni NFT.

Nel tentativo di appropriarsi della narrativa del metaverso, Facebook ha causato una reazione a catena di altre aziende non nel Web3. Come Microsoft. Spingendoli ad annunciare le loro strategie legate al metaverso. E creando interesse e consapevolezza di massa.

Siu ha accennato alle distanze tra l’approccio di Meta e l’ambiente più organico e sviluppato dagli stessi utenti di The Sandbox.

Non tutti capiscono cosa significhi realmente possedere diritti di proprietà digitale. Tuttavia, molti utenti sono ora interessati. Creando una maggiore consapevolezza. The Sandbox ha catturato la narrativa di un vero metaverso. Dove si può davvero possedere un pezzo di esso. E questo si riflette nel prezzo del token.

Tra i citati quattro progetti elencati, Decentraland è quello che ha registrato la più grande vendita di terreni NFT negli ultimi 30 giorni. Pensate, un lotto composto da 116 appezzamenti di terra nel Fashion Street District. Venduti il 23 novembre per 618.000 token MANA. Ai prezzi attuali, 2,7 milioni di dollari.

Lo stesso giorno, The Sandbox ha venduto un mega yacht tokenizzato di lusso. Prezzo, 149 Ethereum. Pari, oggi, a 666.000 dollari. Una cifra con cui si compra, nel mondo reale, uno yacht di tutto rispetto. E soprattutto, uno yacht vero.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://dappradar.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *