Giovedì, 13 Settembre 2018 12:00

criptomonete: anche la banca di Arabia incontra Ripple

Ripple e banche sono un binomio indissolubile. Tanti sono gli istituti bancari e finanziari che hanno aderito alla tecnologia sviluppata da Ripple Labs per rendere sicure e veloci le proprie transazioni. Compresa la National Commercial Bank of Saudi Arabia.

Torniamo a parlare di criptomonete e Ripple, dopo questo articolo.

Negli ultimi dieci anni, l'Arabia Saudita è stato un fondamentale snodo di transazioni finanziarie 'di valore importante' nel mondo. Secondo la World Bank, nel 2016 308 milioni di dollari sono stati inviati nel KSA (Kingdom of Saudi Arabia), mentre 37 miliardi sono stati inviati dal Paese.

E' un mercato gigantesco, fatto di clienti e lavoratori esteri e di facoltosi cittadini sauditi in numero di almeno dieci milioni nel 2018. Cui si aggiungono grandi gruppi industriali e medie imprese, comunque responsabili di una buona fetta di tali volumi finanziari. Tutto fa capo al KSA, un microcosmo finanziario cruciale per il futuro della crescita economica globale.

Sappiamo di un incontro molto costruttivo tra i Ripple Labs e la Saudi Arabian Monetary Authority. Ebbene, da ciò è nato l'accordo tra National Commercial Bank (NCB) e la blockchain di Ripple. Un colpo per la criptovaluta non da poco: NCB è stata la prima banca costituita nel Paese ed ooggi rappresenta uno dei gruppi più importanti nel medio oriente, con più di 5,4 milioni di clienti nel mondo.

Con questo accordo, Ripple sarà la spina dorsale di collegamento tra NCB e le istituzioni finanziarie estere di America del nord ed Asia (si comincia da Singapore), consentendo con la propria blockchain transazioni internazionali più veloci (di fatto, istantanee), più trasparenti e nondimeno sicure.

NCB passerà alla tecnologia Ripple dal quarto trimestre 2018, quindi a fine anno. E' verosimile che altri istituti finanziari nel medio oriente - pensiamo all'area degli Emirati - seguano lo stesso esempio, garantendo a Ripple Labs lavoro e sviluppo a passi da gigante, e soprattutto la diffusione della propria blockchain e, nell'immediato, l'aumento del suo token XRP.

 

FONTE: https://ripple.com

Letto 41 volte