COVID-19: donazioni di criptovalute su exchange in Messico

coronavirus e Bitcoin

Un exchange messicano ed piattaforma di crowdfunding lanciano una buona idea. Raccogliere fondi per aiutare le persone in difficoltà. Sono accette anche donazioni in criptovalute.

Abbiamo parlato di COVID-19 e criptovalute in questo articolo.

Succede in Messico: raccolta fondi in denaro e criptovalute per aiutare le famiglie in difficoltà a causa COVID-19.

Si tratta dell’exchange messicano Bitso. Che ha stretto una collaborazione con Donadora, una piattaforma di crowdfunding. Appositamente per attivare un sistema di donazioni in denaro fiat e monete virtuali. Da usare per acquistare risorse necessarie alle famiglie in disgrazia. Acqua e cibo, essenzialmente. Da donare a chi è maggiormente colpito dalla crisi legata al coronavirus.

Ne parla un articolo del 14 maggio pubblicato su El Heraldo de México. In dettaglio, con le risorse raccolte saranno acquistati pacchetti di prodotti alimentari. Ciascuno del valore di circa 150 peso messicani. Sono meno di 6 euro. Ma sono sufficienti, in Messico, a sfamare una famiglia di 4, anche 6 persone, per una settimana.

La piattaforma di raccolta delle donazioni accetta sia denaro tradizionale che diversi tipi di criptomonete: Bitcoin, Ethereum o Ripple.

I vantaggi di questo tipo di donazioni sono evidenti.

Data la natura decentralizzata delle monete virtuali, infatti, utenti da tutti il mondo possono partecipare all’iniziativa.

Tutto, inoltre, è sicuro e tracciato, evidenzia l’articolo:

Le donazioni tramite wallet di criptovalute sono semplici, veloci e sicure. Le transazioni vengono elaborate in pochi secondi. Rendendole un metodo molto trasparente per assicurare che il denaro sia effettivamente arrivato a destinazione.

Sembra un’ottima iniziativa. Che, oltretutto, potrebbe avere l’effetto collaterale di aiutare la diffusione delle criptomonete come forma di pagamento (di donazione, in questo caso).

Beninteso, non è solo il citato exchange in Messico che ha pensato a donazioni pro vittime del COVID-19 sfruttando le tecnologie delle criptovalute.

Anche altre aziende operanti nel settore delle valute virtuali hanno lanciato iniziative analoghe. Come il gigante Binance. Ma anche BitMEX. E Stellar Foundation.

FONTE: https://heraldodemexico.com.mx/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *