Venerdì, 17 Agosto 2018 12:00

bufala: ritiro patente per guida con cellulare

Quante ne girano su WhatsApp: bufale di tutti tipi, talvolta per ridere, talvolta per indurre gli utenti in comportamenti non consoni. Come quella che raccontiamo oggi: ritiro immediato della patente per guida con cellulare. Non è vero. Ma è comunque un comportamento che, ancora una volta, ribadiamo che non va assolutamente tenuto.

Ritorniamo a parlare di codice della strada, dopo questo articolo.

Ecco la bufala che gira su WhatsApp, dove sempre più persone inoltrano contenuti controversi senza minimamente riflettere su cosa stanno diffondendo. "Da martedì nuovo codice della strada 2018: ritiro patente per uso cellulare alla guida". FALSO.

E' di queste ore la segnalazione della diffusione dell'ennesima catena sul social Whatsapp riguardante il nuovo codice della strada per l'anno in corso, che entrerebbe in azione addirittura a partire da martedì prossimo, in modo da disciplinare una volta per tutte, in modo decisamente severo, l'utilizzo del cellulare mentre si è alla guida del veicolo. Disinformazione pura, peraltro su una tematica su cui invece occorre avere la massima attenzione visti i tanti casi di morti e feriti per strada proprio in ragione di tale comportamento illecito e pericoloso.

La bufala avverte che chi verrà pizzicato alla guida mentre è intento ad usare il cellulare andrà incontro al ritiro immediato della patente, senza alcun avvertimento, oltre a subire una pesantissima multa. Ecco il testo che impazza su WhatsApp:

Facciamo attenzione. A partire da martedì prossimo entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi è stato approvato l’articolo più pesante, ed è giusto così:
"Chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo, anche se è fermo ai semafori o agli stop, con il cellulare o altri apparecchi".
La sanzione è la seguente: ritiro immediato della patente e una multa da 180 euro fino a 680 euro. Quindi stiamo tutti molto attenti, organizziamoci con i viva voce e se indossiamo gli auricolari ricordiamoci che un orecchio deve restare libero.
Fai girare a manetta!

Nella realtà, il ministro dei trasporti Danilo Toninelli a chiarito che il nuovo codice della strada prevedrà, se approvato, misure più dure per chi usa il cellulare alla guida, ma si tratta appunto ad oggi di un progetto normativo, quindi una norma non ancora attuata e non ancora attiva: a settembre, forse, se ne riparlerà.

Ricordiamo che tale genere di bufala era già apparso lo scorso anno, in linea peraltro con il trend di vari governi intenzionati ad intervenire sulla questione. Aldilà di bufale e intenti dei governi ancora in valutazione, ribadiamo ancora una volta il concetto: guidare mentre si usa il cellulare è un'azione criminale, illegale e pericolosa per sé e per gli altri. Invece che inoltrare bufale, facciamo attenzione a questo.

 

FONTE: https://www.bufale.net

Letto 81 volte