BitMEX: da domani disponibili perpetual swap con Ripple

BitMEX e Ripple

BitMEX prova a catturare l’interesse del pubblico offrendo la possibilità di stipulare contratti senza scadenza basati su token Ripple. Un assist alla moneta virtuale che però ha scosso abbastanza timidamente il suo prezzo.

Abbiamo parlato di iniziative commerciali di Ripple in questo articolo.

La notizia di oggi è di un nuovo sodalizio commerciale di Ripple, stavolta con BitMEX.

BitMEX è una piattaforma per lo scambio di valute virtuali e trading di derivati. Di Ripple sappiamo tutto. Soprattutto, sappiamo che il suo prezzo “stagna” da tempo a livelli abbastanza bassi. Nonostante le svariate iniziative commerciali dell’azienda omonima, sempre in cerca di partner commerciali attraverso cui diffondere i propri servizi ed il proprio token.

La novità è che il token Ripple è ora tra le valute quotate sulla piattaforma di trading di derivati BitMEX. Lo annuncia la stessa piattaforma in un apposito post su Twitter. In dettaglio, il post di BitMEX conferma gli attesi perpetual swap basati proprio su token Ripple e dollaro USA.

E qui apriamo una piccola parentesi.

I perpetual swap, per chi non lo sapesse, sono contratti che potremmo definire simili ai futures. Con la principale differenza che non sono soggetti a scadenza. Sono, appunto, perpetui.

Detto ciò, torniamo a BitMEX e Ripple. Per dire che l’importante novità in questione non ha agitato più di tanto la comunità della valuta virtuale. Ossia, il prezzo del token non è più di tanto aumentato, come verosimilmente sperava il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse. Infatti, secondo i dati rilanciati dai principali siti di analisi statistiche, l’interesse del grande pubblico verso gli sviluppi commerciali di Ripple è minimo.

Quasi glaciale. Il token XRP su dollaro USA è infatti cresciuto giusto dell’11% a valle dell’annuncio del supporto di BitMEX a Ripple. Nelle ore successive, oltretutto, ha perso circa la metà di questi rialzi. Ed ora si è assestato su timido valore di 0,25 dollari. In positivo appena del 7% rispetto alla passata settimana. Globalmente, a dispetto di altre monete virtuali che hanno mostrato importanti segni di ripresa, Ripple ha avuto un andamento deludente da quando è sceso sotto i 0,18 dollari. E non può che essere responsabilità della omonima società. Che ne controlla l’emissione e possiede la maggior scorta di token.

A questo punto, con tanti scetticismi, vedremo presto come reagisce il mercato nei confronti del nuovo perpetual swap Ripple su BitMEX. Per gli interessati, inizia ad accettare ordini da domani.

FONTE: https://twitter.com/BitMEXdotcom/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *