Bitcoin sembra indebolirsi, secondo Bloomberg

Bloomberg e cryptocurrencies
Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo un’analisi della multinazionale di news a livello globale, il Bitcoin si sta indebolendo. Quantomeno, è ciò che mostrano gli indicatori chiave misurati da Bloomberg.

Abbiamo parlato di pareri autorevoli sulle criptomonete in questo articolo.

Recentemente Bloomberg ha diffuso un resoconto in cui mostra l’andamento dei parametri fondamentali del Bitcoin (BTC). Stando a tali misure, il portale di informazione deduce che il prezzo della criptovaluta potrebbe a breve registrare una nuova contrazione.

“L’analisi tecnica segnala che la domanda a lungo termine di Bitcoin sta deteriorando”, scrive Bloomberg. Insomma, nel prossimo futuro potremmo rivivere un’altra volta le disastrose ondate di vendite che hanno provocato, in più di un anno, il crollo dei prezzi della moneta virtuale.

In particolare, Bloomberg si riferisce alla Moving Average Convergence Divergence (MACD) del Bitcoin, che segna un costante calo sin da metà febbraio.

Non vogliamo entrare troppo nel tecnico. Basti sapere che il MACD è un indicatore della tendenza del prezzo. Una misura di trend, insomma. Calcolato attraverso tre medie mobili esponenziali, una veloce, una lenta ed una calcolata sulla differenza delle prime due. Il risultato ci indica graficamente i segnali di acquisto e di vendita.

Come sappiamo, nelle ultime settimane Bitcoin si è avvicinato più volte alla resistenza a 4.000 dollari USA. Ma non l’ha mai superata per un tempo consistente. Perciò, se non riuscirà ad superare questo prezzo in modo convincente, secondo Bloomberg la pressione di vendita aumenterà sempre più. Fino a scatenare un nuovo crollo dei prezzi.

Mike McGlone, analista di Bloomberg, ha commentato:

L’intera industria è pronta a riprendere il proprio cammino verso prezzi inferiori. Le condizioni sono simili a quelle di novembre scorso, appena prima del collasso. I prezzi si stanno consolidando in range ristretti. Con poche ed effimere impennate verso l’alto.

E non è l’unica voce a temere il peggio per la moneta virtuale. Altri pensano che tanti investitori stanno pian piano abbandonando Bitcoin, il parte restando comunque nel mondo delle criptovalute ma spostando i propri denari su Altcoin. Mati Greenspan, Senior Market Analyst di EToro, la pensa così:

È semplice. Al momento gli investitori vedono più potenziale in alcuni dei token più piccoli. Mentre ci avviciniamo alla fine del “crypto winter”, nelle ultime settimane abbiamo assistito a crescite spettacolari da parte di alcuni Altcoin. Attualmente ci troviamo in quella che gli insider dell’industria amano definire “Alt season”.

In questo momento, i dati forniti dal sito di analisi di criptomonete TradingView mostrano che l’MACD di Bitcoin ha valore 44. Il che consiglia la vendita della moneta virtuale. Al prezzo attuale di circa 3.900 dollari USA. Ed in lieve perdita giornaliera, per circa lo 0,42%.

FONTE: https://it.cointelegraph.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *