Bitcoin: imminente l’aggiornamento Taproot

Bitcoin virtual currency

Mancano pochissimi giorni. Poi, la blockchain del Bitcoin implementerà l’aggiornamento Taproot.
Introdotto tramite soft fork, servirà a migliorare la privacy. Ma anche aumentare l’efficienza e le capacità smart contract del network.

Abbiamo parlato del network del Bitcoin in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

A breve un soft fork porterà l’aggiornamento Taproot nella rete Bitcoin. Un upgrade che, nella mente degli sviluppatori, è teso a migliorare la privacy. L’efficienza. E le capacità smart contract del network del Bitcoin.

Il fork di Taproot è il primo grande aggiornamento per il Bitcoin da tempo. Da agosto 2017, addirittura. Allora fu introdotto il Segregated Witness (SegWit). Fu lanciato Lightning Network. Insomma, il precedente fork mirava essenzialmente ad accrescere la malleabilità delle transazioni. Migliorare la scalabilità del network del Bitcoin. Oggi, invece, con Taproot si parla di efficienza, privacy e smart contract.

Il lancio di Taproot è stato confermato una volta raggiunto il consenso del 90% fra i miner di Bitcoin. In dettaglio, a giugno 2021 lo sviluppatore Hampus Sjöberg diede l’annuncio con un post su Twitter.

WE HAVE LOCK IN! #Bitcoin #Taproot

Andiamo nello specifico.

Trezor - hardware wallet

Il soft fork Taproot introdurrà nel network Bitcoin il MAST. Merkelized Abstract Syntax Tree. Una funzionalità con la quale sia mittente che destinatario possono firmare una transazione di regolamento.

Inoltre, Taproot implementerà la Schnorr Signature. Un algoritmo con cui gli utenti possono aggregare più firme in una per una singola transazione. Riducendo così le differenze fra transazioni regolari e MultiSig. Ancora, la Schnorr Signature è utile anche per modificare le chiavi private e pubbliche dell’utente. In un modo da disporre di verifiche per confermare la legittimità di ogni transazione.

Al riguardo citiamo Gregory Maxwell. Colui che a gennaio 2018 avanzò la proposta originale di Taproot, reperibile a questo link, ha scritto:

Ritengo che questo sviluppo consentirà il più alto livello di anonimato possibile per gli smart contract. Facendoli sembrare i pagamenti più semplici possibili. Lo fa senza alcun overhead nei casi più comuni. Senza l’uso di tecniche discutibili o poco pratiche. Senza richiedere alcuna interazione aggiuntiva fra i partecipanti al contratto. E senza richiedere un’archiviazione a lungo termine dei dati.

Taproot.Watch un sito web realizzato da Sjöberg. Che mostra il conto alla rovescia per l’aggiornamento in questione, dalla data attuale al 14 novembre. Cioè, ad oggi, tra circa 1.000 blocchi.

Segnaliamo anche che il mese scorso il Bitcoin ha segnato un nuovo record. Quello del più alto valore trasferito sul network. Il 6 ottobre, in particolare, sono state regolate transazioni per 31 miliardi di dollari. Teniamo poi conto che, rispetto ad inizio 2020, il volume in dollari trasferito in media sul network è aumentato di 40 volte.

Grazie, dicono in molti, anche alle prime Nazioni Bitcoin friendly. Tra cui El Salvador. Fatto sta che il risultato è notevole, come evidenzia Anthony Pompliano in un post su Twitter.

La scorsa settimana sul network di Bitcoin è stato trasferito un valore di 31 miliardi di dollari in un solo giorno. Si è trattato di un massimo storico per il valore di regolamento giornaliero.

Il sistema di pagamento globale e decentralizzato diventa sempre più dominante.

Anthony Pompliano e Bitcoin
Anthony Pompliano – fonte internet

Di avviso entusiasta è anche Willy Woo.

Attualmente il network di Bitcoin sta elaborando 190.000 dollari al secondo. La rete VISA elabora circa 130.000 mila per gli utenti statunitensi. Mentre MasterCard 55.000 dollari.

Willy Woo
Willy Woo – fonte internet

Si prepara un Natale coi fiocchi, verrebbe da dire, per gli investitori in Bitcoin. Quantomeno, le premesse ci sono tutte.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://it.cointelegraph.com/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *