Bitcoin Cash ABC: hard fork avvenuto, tutto come previsto

Bitcoin Cash virtual currency

Ennesimo hard fork della moneta virtuale, già reduce da un primo fork dal Bitcoin e poi in competizione con il Bitcoin Cash SV. BCH Node pare prevalere, BCH ABC perde quasi completamente valore. Tutto come prevedibile.

Abbiamo parlato di Bitcoin Cash in questo articolo.

Ledger Nano X - The secure hardware wallet

L’hard fork del Bitcoin Cash ABC si è concluso. Al momento, entrambe le blockchain sopravvivono. Ma con un netto vincitore, Bitcoin Cash Node (BCHN).

Possiamo monitorare costantemente la situazione sul portale di statistiche Coin Dance, a questo link.

Sul sito risulta chiara la situazione. Il fork di Bitcoin Cash è avvenuto. Al momento, oltretutto, entrambe le blockchain sopravvivono. Ma una delle due catene è estremamente debole, e rischia che i nodi ne interrompano il supporto.

Un piccolo riassunto della puntata precedente.

Trezor - hardware wallet

Che significa fork di Bitcoin Cash. Ebbene, la comunità del Bitcoin Cash ha dovuto decidere su due modifiche radicali al protocollo.

La prima, la modifica al cosiddetto ASERT Difficulty Adjustment Algorithm (DAA). L’algoritmo che modifica la difficoltà di mining. Per eliminare grosse oscillazioni nell’hashrate. E quindi mantenere l’intervallo di tempo tra ai blocchi alla cifra convenzionale di 10 minuti.

La seconda modifica riguarda l’aggiunta del cosiddetto Infrastructure Funding Proposal (IFP). Un meccanismo con cui circa l’8% delle monete create ad ogni nuovo blocco (dette “coinbase”) vengono permamentemente versate su un fondo a disposizione degli sviluppatori dell’organizzazione dietro il progetto.

Ecco, proprio quest’ultima modifica ha diviso le opinioni tra i nodi. Da cui il fork, che libererà due possibili blockchain. Quella del Bitcoin Cash Node, che recepisce la prima modifica ma non la seconda. E quella del “vecchio” Bitcoin Cash ABC, che recepisce entrambe le modifiche.

Bene, riassunti gli antefatti vediamo che sta succedendo.

Al momento risultano già stati minati 76 nuovi blocchi dall’inizio dell’hard fork sulla catena di blocchi Bitcoin Cash Node. E solo 6 sulla catena Bitcoin Cash ABC.

Come dire, il vincitore è netto. Bitcoin Cash Node sarà il nuovo Bitcoin Cash. E sarà supportato da exchange vari, finora in paziente attesa dei risultati del fork. Invece, ci sono forti dubbi sulla sopravvivenza della catena di Bitcoin ABC.

Anche Roger Ver ha detto la sua:

Oggi non c’è stato alcun fork. C’è stato solo un airdrop gratuito di monete ABC per i possessori di BCH. Non è chiaro se la moneta ABC esisterà abbastanza a lungo da consentire alle persone di approfittare dell’airdrop gratuito.

Fatto sta che miner e nodi non hanno gradito la famigerata modifica al protocollo, quella che destina sistematicamente fondi agli sviluppatori.

Anzi, non hanno gradito alcuna modifica.

Tanto che hanno in gran parte proseguito ad operare sul protocollo precedente, quello senza alcuna modifica.

Ma, per essere chiari, tra quelli che hanno utilizzato il protocollo modificato, pochissimi hanno adottato l’IFP. La maggior parte ha concordato con l’idea del Bitcoin Cash Node. Dove i sostenitori definivano l’IFP una vera e propria tassa.

Ed i prezzi delle monete post fork? Bene, il BCH (Node) ha perso circa il 2% rispetto al prezzo del BCH prima del fork. Resta quindi a livelli ormai consolidati da circa un mese, cioè intorno ai 250 dollari.

Invece, il Bitcoin Cash ABC (BCHA) dopo l’hard fork vale circa 12 dollari. Praticamente, la sua blockchain sarà presto un binario morto. Cosa che, più o meno, già si sapeva: la maggior parte dei nodi aveva criticato l’IFP e annunciato di non supportare tale scelta.

Ora in molti, in possesso di Bitcoin Cash prima del fork, aspettano di poter mettere le mani su entrambe le monete. BCHN e BCHA. Ma attenzione: anche sommando il valore di entrambe le monete, non si arriva ai 275 dollari relativi al picco massimo di prezzo degli negli ultimi 30 giorni.

Billfodl - seed custodian

FONTE: https://cryptonomist.ch/

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *