Bakkt svela la data di lancio dei futures di Bitcoin

Bakkt e Bitcoin Futures

La piattaforma per criptovalute Bakkt si prepara al lancio dei futures basati su Bitcoin. E rivela la data di avvio delle danze. Chiaramente, è un momento ormai imminente.

Abbiamo parlato di Bakkt e di futures di Bitcoin in questo articolo.

Bakkt, lo sappiamo, aveva dichiarato tempo fa che intorno a luglio avrebbe lanciato la propria piattaforma per il trading di contratti futures basati su Bitcoin. E già la notizia aveva fatto schizzare in alto il prezzo del Bitcoin.

Da aprile, infatti, il prezzo era salito a ritmi vertiginosi. E, fino ad oggi, tale crescita è rimasta ben sostenuta, come abbiamo notato. Ebbene, l’intento di Bakkt verso i futures di Bitcoin va avanti. Oggi, confermiamo il mese di luglio ed aggiungiamo anche la data.

Ci ha pensato in un post sul portale di notizie Medium la stessa società che gestisce la piattaforma di scambio di criptovalute. Ha informato il mondo di internet che, a partire dal 22 luglio prossimo, si darà inizio alla fase di testing del suo primo prodotto. Contratti future fisici, basati sul Bitcoin.

Chiaramente, i dettaglio non sono stati tutti svelati.

Annotiamo allora le parole del post stesso:

La data del 22 luglio segna due giorni dopo il 50esimo anniversario dell’Apollo 11. In quel giorno, Bakkt avvierà la fase di testing dei propri future basati su Bitcoin. Elencati e scambiati su ICE Futures US. E compensati su ICE Clear US.

Aggiungiamo i commenti di Adam White, Chief Operating Officer di Bakkt:

Non si tratta di un piccolo passo. Questo lancio introdurrà un nuovo standard di accesso ai mercati delle criptovalute. A differenza di altri mercati, la partecipazione da parte delle istituzioni al settore delle criptovalute è stata fino ad oggi ostacolata. Da limitazioni come infrastrutture carenti e scarsa chiarezza normativa.

Il confronto con i primi passi mossi sulla Luna è molto, molto ardito. D’altronde, per suscitare attenzione bisogna, come sul dirsi, sparare alto. Ma White sa bene quali incredibili ostacoli normativi ha dovuto superare la compagnia. Quanti membri degli enti regolatori USA hanno dovuto convincersi della bontà del progetto di Bakkt per i futures di Bitcoin. Immensi ostacoli sono stati alla fine superati, per offrire un prodotto basato su criptovalute totalmente regolamentato. Provato e pronto per attrarre l’interesse degli investitori istituzionali.

FONTE: https://medium.com

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *