´╗┐
Mercoled├Č, 12 Agosto 2015 14:00

voluntary disclosure: il fisco chiarisce

Argomento di oggi, il voluntary disclosure. Ovvero, far rientrare i capitali dall'estero pagando la gabella minima ed evitando ulteriori sanzioni. Il fisco chiarisce alcuni punti nodali.

Martedì scorso, 11 agosto, l'Agenzia delle Entrate ha emanato la terza circolare per tutti quei contribuenti che sceglieranno di rendere noti tutti i beni e le attività occultate all'estero attraverso la pratica del "voluntary disclosure", ossia il rientro volontario di capitali dall'estero.

In particolare, l'agenzia si riferisce agli immobili detenuti all'estero, alle pensioni estere ed alle ricevute dall'estero da parte di parenti o amici.

Il rimpatrio fiscale in tali casi sarebbe una sorta di pacificazione con l'erario: i capitali, come chiarito dalla circolare stessa, possono essere fatti rientrare già il giorno successivo alla data di presentazione dell'istanza di collaborazione volontaria.

Ancora, chi ha già usufruito dello scudo fiscale dovrà indicare nella istanza tale eventualità, chiarendo quindi la propria particolare situazione.

Addirittura, per il corretto esito della procedura non sarà necessario presentare tutta la documentazione giustificativa, infatti l'esito non sarà compromesso nel caso il contribuente risulti impossibilitato a produrre tutta la documentazione occorrente a ricostruire la sua precisa situazione fiscale. Ovviamente, le motivazioni che impediscono la produzione della documentazione devono essere dettagliate, e le stesse dovranno, in ogni caso, essere trasmessa entro la notifica da parte dell'ufficio dell'invito a comparire.

Nel caso, poi, di pensionati che hanno residenza all'estero e percepiscono la pensione su conti in Svizzera senza che a ciò si frapponga un intermediario finanziario italiano, l'imponibile diventa soggetto ad una imposizione sostitutiva "fuori tutto" del 5%. In soldoni, i pensionati che non si stanno avvalendo di un intermediario italiano possono quindi avvalersi in tal modo della "voluntary disclosure".

Per completezza, nella circolare dell'Agenzia delle Entrate vengono trattati tutti i temi e i problemi connessi all'emersione di immobili posseduti all'estero così come tutte le violazioni dell'imposta di registro, di quella sulle donazioni e quella di successione. Attenzione ai furbetti!

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 566 volte