Venerdì, 25 Marzo 2016 12:00

treni regionali: addio ai biglietti cartacei

Per chi utilizza i treni regionali - tipicamente, i lavoratori pendolari - da aprile non sarà più possibile viaggiare con biglietti cartacei chilometrici. Saranno venduti solo biglietti online.

Addio ai biglietti cartacei chilometrici per i viaggiatori sui treni regionali: non saranno più acquistabili: con l’avanzare della tecnologia, anche man mano TRENITALIA vuole obbligare la clientela all'uso dei biglietti online, evidentemente per ottimizzare la vendita dei titoli di viaggio e quindi evitare distributori automatici o personale allo sportello: tutto passa attraverso il sito web.

La data di lancio è il 1 aprile - ma non è uno scherzo. Da tale giorno quindi anche i biglietti dei treni regionali potranno essere acquistati soltanto online o tramite applicazione su tablet e smartphone. Mentre i biglietti cartacei ancora in circolazione e precedentemente acquistati alle biglietterie, sportelli automatici o i punti vendita potranno essere utilizzati soltanto solo fino al mese di giugno.

Poi, addio alla carta: dopo giugno i biglietti saranno solo online, al limite presso rivenditori autorizzati per una tratta specifica ma solo fino a 20 minuti prima della partenza del treno. E allora, nel caso in cui si dovesse perdere il treno per il quale si era acquistato il biglietto, se trattasi di titolo di viaggio online potrà essere utilizzato nelle 4 ore successive la perdita del mezzo. Diversamente, per il titolo di viaggio acquistato al rivenditore autorizzato, esso sarà fruibile entro i successivi 2 mesi.

Per comprare il biglietto online è sufficiente andare sul sito web istituzionale di TRENITALIA, oppure scaricare l’app sul proprio smartphone. E, soprattutto, essere un possesso di una carta di credito o di una carta prepagata. Poi, si  sceglie la tratta, il giorno e l'ora in cui si intende viaggiare. E, in caso di controllo, non serve stampare nulla: basta comunicare al controllore il codice univoco PNR scritto sul biglietto elettronico, il quale identifica viaggiatore, treno, posto e data di viaggio.

Non tutti vedono positivamente questa novità: con i vecchi biglietti chilometrici la comodità era che non presentavano scadenza: si poteva sempre averne qualcuno di riserva in caso di emergenza. E poi, una considerazione quasi ovvia: occorre internet e saper usare il proprio terminale. E' proprio scontato per tutti?

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 311 volte