Ci risiamo: l'ennesimo parente del potente di turno che entra nel mondo del lavoro in pompa magna: uno dei due fratelli minori del ministro Boschi, Emanuele, che fa il consulente delle coop di sinistra. Più o meno come l'altro fratello Pier Francesco, già sistemato sempre alle coop.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

A 34 anni, con tutto comodo, ottiene una laurea triennale in economia. Poi viene assunto come super dirigente delle Poste. Ancora, gli viene dato un mega aumento da 160 a 180 fino a 200 mila euro annui. Di chi parliamo? Del solito cittadino di Parentopoli: Alessandro Alfano, il fratello del ministro dell'Interno.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Tiziano Renzi, il babbo del premier, è indagato per bancarotta fraudolenta verso la sua società di marketing, la Chil Post. Ebbene, la richiesta di archiviazione è stata respinta dal GIP.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Ormai è di pubblico dominio: Anna Maria Cancellieri, attuale ministro di Giustizia, ha fatto pressioni per far scarcerare Giulia Ligresti, rampolla dell'immobiliarista siciliano Salvatore Ligresti. Già, il patron di Fondiaria Sai. Già, proprio il gruppo assicurativo dove lavorava il figlio della Cancellieri, dirigente superpagato, liquidato con una buonuscita milionaria.  

Pubblicato in l'Italia dei furbetti
Pagina 1 di 2