Domenica, 09 Luglio 2017 12:00

tatuaggi e lavoro

Presentarsi al lavoro con un nuovo tatuaggio ben visibile, o addirittura arrivare ad un colloquio di lavoro con tutti i tatuaggi in mostra, può essere discriminato? Talvolta sì: ricordiamoci sempre che l'abito spesso fa il monaco, ed il tatuaggio è visto da molti con un certa diffidenza.

Pubblicato in il cittadino

Rischia grosso il dipendente che usa il wifi aziendale per fini privati. Fino al licenziamento.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Sono sempre più i casi di malati proprio a ridosso del fine settimana, ossia il lunedì piuttosto che il venerdì. Ma che strumenti ha il datore di lavoro per contrastare il fenomeno, supposto che siano malati fasulli che vogliono in realtà solo estendere la durata del fine settimana?

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Ancora una volta interviene la Cassazione a fugare ogni dubbio sulla possibilità o meno che un lavoratore si rifiuti di lavorare nei giorni festivi.

Pubblicato in il cittadino
Pagina 1 di 2