E' davvero incredibile: dopo decenni si scopre che una fabbrica che produce i materiali per ceramiche e sanitari di mezza Italia ha continuato a smerciare i propri prodotti contaminati da amianto, in barba alla legge che, da tempo, vieta l'impiego di tale componente. E chissà nel frattempo in quanti si sono ammalati per ci, e quanti lo faranno in futuro. Leggiamo bene.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti
Lunedì, 28 Marzo 2016 10:56

incentivi auto per metano e GPL

Sono stati rinnovati gli incentivi per chi riqualifica l'auto con carburanti a minor impatto ambientale, ossia GPL e metano. Vediamo i dettagli.

Pubblicato in il cittadino

Succede nel meridione: Giovanni Pellini, condannato ad Acerra per disastro ambientale dopo aver sparso rifiuti di ogni genere nella città campana, con la sua azienda continua ad aggiudicarsi gare, come quella del Comune di Bari per smaltire l'amianto.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Uno dei tanti motivi che ci collocano tra i Paesi nel fanalino di coda dell'Europa è l'attenzione all'ecologico, come nel caso dell'incentivazione all'acquisto delle auto elettriche dal parte delle famiglie. La Francia è sempre più capofila di tali iniziative, e concretamente. In Italia, invece, tante chiacchiere e zero fatti.

Pubblicato in notizie dall'estero