La legge non è uguale per tutti: spiace tantissimo dirlo ma è così. O almeno così appare chiaro dopo aver visto il condannato Minzolini salvato per la carica di senatore, mentre nel 2013 Berlusconi fu cacciato a pedate nel sedere. La norma di riferimento era ed è ancora la stessa, la legge Severino, e non ammette casi particolari o deroghe. Ma la casta la applica ad personam.

Pubblicato in politica italiana
Venerdì, 24 Febbraio 2017 19:34

bella la vita se lavori a Banca d'Italia

I lavoratori di Bankitalia si spostano comodamente con vetture con conducente, solo perché il taxi lo dovrebbero pagare loro. E manco a pensare di usare i mezzi pubblici. A Venezia girano in motoscafo. Poi, al lavoro ci si annoia, anche se hanno internet a libero accesso: allora, fanno la fila per presenziare ai banchetti informativi nei centri commerciali e addirittura reinventarsi ciceroni con i turisti.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti
Lunedì, 20 Febbraio 2017 19:22

la versione di Razzi

Secondo il ruspante e controverso senatore abruzzese, bastano 5 mila euro al mese per campare dignitosamente dopo aver servito lo Stato come onorevole. D'altronde, è la teoria di Razzi, ad una certa età sono minori le necessità: si mangiano biscotti.

Pubblicato in l'Italia dei furbetti

Il disegno di legge dei grillini sulla drastica riduzione degli stipendi degli onorevoli è stata rispedita a gran maggioranza al mittente. Il PD, principale attore del rifiuto, adduce scuse puerili e lancia accuse di inutile populismo. Svanita l'ennesima occasione della politica italiana di dimostrare un briciolo di dignità: "vacche autonominatesi sacre", inveisce Beppe Grillo.

Pubblicato in politica italiana
Pagina 1 di 15