Martedì, 17 Settembre 2013 14:00

rincari delle assicurazioni anche per i guidatori virtuosi

Altro che bonus malus: in caso di incidente ovviamente la polizza aumenta. Invece in caso di guida impeccabile, mentre l'industria incassa il premio senza colpo ferire, l'assicurato vede il premio aumentare vistosamente. Domanda: ma l'authority lo sa? Pensa di fare qualcosa a tutela dei cittadini?

Rispetto solo a tre mesi fa, le polizze RC auto vanno alle stelle anche per gli automobilisti virtuosi, con aumenti di circa l'11%.

Dati trimestrali del sito Facile.it alla mano, si evince chiaramente come il sistema bonus malus, che dovrebbe premiare gli automobilisti che non provocano incidenti, non funziona affatto - almeno dal punto di vista dell'assicurato.

In media, come sappiamo ormai da tempo, le polizze sono più alte al sud, per contrastare - dicono le assicurazioni - il maggior fenomeno dei finti incidenti ed in generale delle truffe ai loro danni. Quindi, com'è da attendersi, a parità di casse di merito e di veicolo, al sud si paga di più. La cosa però poco comprensibile è, come si è detto all'inizio, che i rincari riguardano anche chi non ha fatto incidenti e si aspetterebbe un pur lieve abbassamento del costo della polizza coerente con l'abbassamento della classe di merito.

Qualche esempio: nelle otto principali città italiane (Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Verona) un uomo sulla quarantina - stereotipo del guidatore accorto e che non procura incidenti - in classe di merito 1 (la minima) che guida una Ford Focus 1.6 diesel, piuttosto che una donna sui 35 in quarta classe che guida una Opel Corsa 1.4 benzina o un giovane 19enne neopatentato in 14esima classe che guida una Fiat Punto 1.3 diesel, beh tutti questi oggi pagheranno un rincaro dell'11% sulla polizza RC auto rispetto a tre mesi fa, senza aver fatto incidenti. Il perché non ci è dato saperlo, ma speriamo che chi è incaricati di vigilare - l'Authority appunto - stia svolgendo le dovute indagini.

Globalmente, gli aumenti sono per tutte le classi di assicurati in media dell'11,7% a Roma, del 2% a Bologna e del 7,1% a Milano. Unica eccezione al Nord è Torino, dove l'rc auto scende in media dell'1,8%. Buone, o meno cattive, le notizie per gli automobilisti del sud dove, secondo le stime rilevate sempre da Facile.it, si registrano  lievi, quasi impercettibili ribassi delle polizze: -0,6% a Napoli e -0,4% a Palermo, per citare qualche esempio. Anche qui, il motivo non è proprio evidente.

In finale, come riassume Mauro Giacobbe, responsabile della business unit per le assicurazioni di Facile.it, "Nell’ultimo trimestre i premi RC auto sono tornati a subire oscillazioni più elevate rispetto a quanto non sia accaduto nei mesi precedenti, ed è proprio il profilo in prima classe di merito a subire i rincari maggiori". Insomma, quelli che invece 'meriterebbero' di vedere la polizza scendere. Incomprensibile.

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 918 volte