Giovedì, 08 Settembre 2016 18:00

RC auto: con la stampa del certificato di assicurazione si prende la multa?

Con le assicurazioni online, oggi non viene più inviato dalla compagnia assicurativa il certificato in ogirinale. E quindi, si può essere multati o basta esibire una stampa / una fotocopia?

Non funziona pià come una volta: oggi il certificato di assicurazione dell'auto non deve essere per forza esibito in originale. Già in precedenza, lo ricorderete certamente, era stato superato il 'tabù' del contrassegno esposto sul parabrezza.

E quindi, se il conducente viene sottoposto a controllo da parte delle autorità ispettive, ad esempio i vigili urbani, può presentare una mera stampa (ma chiara ed intellegibile) o addirittura una sua fotocopia e non può rischiare alcuna multa. Addirittura, può essere mostrato il certificato in forma digitale (ad esempio, un PDF), un po' come succede per il biglietto elettronico del treno.

Siamo arrivati subito al dunque, ma non era una conclusione semplice: è servito che su questo punto fosse fatta chiarezza attraverso un'apposita circolare diffusa appena il primo settembre dal Ministero dagli Interni.

Leggiamo insieme il testo della circolare: "in sede di controllo, può essere esibito agli organi di polizia stradale anche un certificato di assicurazione in formato digitale o una stampa non originale del formato digitale stesso, senza che il conducente possa essere sanzionato per il mancato possesso dell’originale del certificato di assicurazione obbligatoria o senza che possa essere richiesta la successiva esibizione di un certificato originale in formato cartaceo".

Tutto chiaro: non solo il conducente non può essere multato se esibisce il documento in stampa, in digitale o in fotocopia, ma non è neppure tenuto ad essere convocato in seconda battuta, ad esempio presso il Comando dei Vigili Urbani, per esibire il certificato in originale. Insomma, non è proprio tenuto ad avere il documento in originale. Tant'è che le assicuraioni RC Auto online non lo spediscono più.

Conclusione: il Ministero conferma che il codice della strada imponga il possesso di un certificato di assicurazione obbligatoria valido per poter circolare. Con il chiarimento che , con l’emanazione del decreto legge n. 1/2012, è scaduto l'obbligo di esporre sul veicolo il contrassegno di assicurazione.

 

FONTE: https://www.investireoggi.it 

Letto 285 volte