Lunedì, 18 Giugno 2018 12:00

a Palermo il primo ATM di Bitcoin del meridione

A Palermo spunta un ATM per versare e ritirare contante destinato ai Bitcoin. La blockchain approda nel Mezzogiorno.

Parliamo ancora di Bitcoin, dopo questo articolo.

Palermo, bellissimo capoluogo di provincia siciliano, diventa la prima città da Roma in giù ad ospitare tra le proprie vie un ATM di monete virtuali.

Si tratta di un vero e proprio sportello automatico che - per la prima volta a sud di Roma, consente di depositare e prelevare contante da o verso un wallet di Bitcoin. E' una novità freschissima: è stato installato giovedì scorso da Lop Store, precedentemente noto come rivenditore di sigarette elettroniche, nel centralissimo corso Calatafimi 220. Tra la curiosità, ovviamente, dei passanti.

Da adesso, quindi, anche a Palermo chiunque può depositare e prelevare denaro contante piuttosto che trasformarlo nella criptovaluta in modo semplice, rapido e innovativo, senza usare alcun computer da casa.

Precisiamo che, in realtà, il Bitcoin 'on the road' era già arrivato, ma l'ATM di Napoli consente al momento solo di acquistare in Bitcoin, e non di ritirare contante. Mentre nell'area di Milano, più avvezza alle novità tecnologiche di questo tipo, sono già presenti parecchie unità di tali dispositivi e addirittura a Rovereto è già operante un vero e proprio 'store' di Bitcoin.

A Palermo Today ha spiegato Gregorio Lo Porto, socio di CryptoLocalATM: "Abbiamo deciso di buttarci in questa nuova esperienza perché da qualche anno giochiamo con i Bitcoin e ci sembrava normale stare al passo coi tempi. In negozio è comunque sempre possibile pagare i prodotti anche con contanti. Vogliamo, però, incitare sempre più persone a utilizzare questo metodo che può essere molto utile a livello finanziario".

E' sicuramente una novità che romperà gli schemi dei pagamenti anche in Sicilia: in molte regioni del sud, infatti, si conoscono poco le potenzialità della blockchain e non sono ancora molti gli esercizi commerciali attrezzati per consentire il pagamento digitale, ossia con Bitcoin. Continua CryptoLocalATM: "La moneta digitale può essere usata per gli acquisti online o tornare utile quando si è in viaggio in giro per il mondo. Tra gli aspetti principali bisogna senza dubbio menzionare la tracciabilità di tutte le operazioni che a differenza dei normali conti correnti bancari restano per sempre. Il blockchain è infatti un registro pubblico che non viene mai cancellato. Altro aspetto importante è la possibilità di essere la banca di se stessi dal momento che non ci sono altri enti intermediari che controllano la moneta".

Pian piano saremo sempre più circondati da ATM di questo tipo, e non ci stupiremo più di questo. Nel frattempo, invece, le transazioni ed in generale la gestione di criptomonete ha ancora bisogno di un po' - ma sempre meno - di manualità al proprio computer.

 

FONTE: http://www.palermotoday.it

Letto 61 volte