Martedì, 30 Aprile 2013 14:00

Napoli, manomettono anche i cartelli stradali

A Napoli la fantasia non ha davvero limiti. Per dirottare i turisti in arrivo al porto verso una zona densa di venditori ambulanti e scippatori, i soiti furbetti hanno modificato le indicazioni stradali.

Un'altra storia dalla città partenopea, ormai stereotipo della fantasiosa furbizia nel raggirare i malcapitati visitatori. Ben tre su cinque segnali stradali posizionati alla fine del camminamento che parte dalla Stazione marittima e porta all'uscita su via Marina sono stati manomessi. Anche in modo "delicato": semplicemente sovrapponendo sull'indicazione originaria - che so, una freccia per piazza Plebiscito - una "pecetta" che indica una direzione diversa, assolutamente invisibile a distanza.

Risultato: per raggiungere piazza Municipio i cartelli originali indicavano un percorso verso sinistra, ovvero verso il Maschio Angioino e la passerella pedonale, e non verso i vicoli dell'angiporto, visitabili andando verso destra. La freccia prevista quindi mandava a sinistra, ma quella  "taroccata" porta in senso esattamente opposto, ovvero verso il lato di piazza Farnese. Che, come ha fatto notare l'assessore - è il luogo dove notoriamente operano abusivi e truffatori, e dove anche il triste fenomeno degli scippi ai danni dei malcapitati turisti è all'ordine del giorno.

Allarmati sull'accaduto, gli uomini dell'autorità portuale hanno verificato l'effettiva manomissione della cartellonistica stradale scoprendone il trucco - la pellicola truffaldina, con la freccia a destra, sovrapposta al cartello originale.

Domanda: l'autorità locale dovrà sorvegliare giorno e notte anche i cartelli o, com'è facile, rimesso a posto il cartello passerà nuovamente il furbetto a "taroccarlo"?

 

FONTE: http://www.ustation.it

Letto 1066 volte