Alla ricerca di lavoro, tanti giovani si sono rivolti ad un ateneo perugino per conseguire, a pagamento, un titolo di operatore sanitario potenzialmente utile per trovare lavoro. Come spesso accade, si tratta di un falso ateneo che, a fronte di "congruo" pagamento, dispensa titoli senza alcun valore legale.

Nuova ondata di cartelle esattoriali ed intimazioni di pagamento da parte di EQUITALIA. In molti casi si tratta, addirittura, di morosità ormai prescritte (cioè maggiori di 5 anni) ma gli esattori ci provano lo stesso. Oltretutto imponendo tempi di risposta strettissimi. In pieno agosto.

Un poliziotto (vero!) estorce soldi ad un disabile promettendo in cambio di fargli ottenere un aumento del sussidio. Alla fine sono scattate le manette per l'intraprendente poliziotto. Che subito dopo è stato liberato dal PM: così può ancora dispensare favori!

Sabato, 04 Agosto 2012 17:24

canone RAI: obbligatorio o no?

Sulla rete si moltiplicano i siti di associazioni di cittadini che spiegano come evitare la tassa di possesso di un apparecchio televisivo, altrimenti detta "canone RAI". E' nata nel 1938, quando solo la RAI trasmetteva e non guadagnava (molto) dalla pubblicità. Oggi molto è cambiato, tranne la volontà dello Stato di riscuotere, a tutti i costi, la tassa. Anche quando se si utilizza il servizio RAI. Ecco come può il cittadino avere ragione ed evitare l'iniqua tassa. Non si tratta di risparmiare 100 euro all'anno. Si tratta di far valere i propri diritti.

Ogni volta che avviene un passaggio di proprietà di un'auto, o equivalentemente la rottamazione dell'auto, il contratto assicurativo evidentemente si arresta. Ma il premio non goduto in qualche modo viene rimborsato? Certo che sì. Ma solo per la parte non goduta di responsabilità civile.

Pagina 140 di 149