Lunedì, 11 Gennaio 2016 16:26

gli 80 euro di Renzi anche ai militari

A prima vista sembra lo stesso bonus oggetto della celeberrima manovra elettorale di Renzi per i dipendenti privati. Ma attenzione alle differenze.

A ben guardare la manovra, il bonus fiscale ai militari per i 2016 mette in luce differenze non trascurabili rispetto al bonus Renzi a suo tempo inserito in busta paga dei lavoratori dipendenti.

Primo distinguo: il bonus concesso alle forze dell’ordine non è stato riconosciuto in maniera sistematica, quindi da ora in avanti per ogni anno, ma soltanto una tantum. In altre parole, gli 80 euro saranno accreditati solo per il 2016, almeno secondo le disposizioni attualmente vigenti. 

Certo che ci sono state promesse in questo ambito: il premier si è sbracciato promettendo di renderlo strutturale, ma la partita con l’Europa per la copertura economica resta aperta. Insomma, per ora sono chiacchiere.

Altra differenza, l’attribuzione del bonus: gli 80 euro infatti spetteranno senza tener conto delle fasce di reddito. Sono esclusi solo i ruoli dirigenziali - e ci pare il minino del razionale.

E quindi, arriviamo al dunque per gli uomini in stellette che vogliono far due conti.

Intanto una buona notizia: gli 80 euro del bonus militari sono da intendersi netti, quindi 960 euro all’anno e niente di meno. Ancora, altra buona notizia: la cifra è esentasse e non concorre a formare il reddito ai fini IRPEF.

Finale di buone notizie... col botto: il bonus Renzi per i militari, chiamiamolo così, si va a sommare agli aumenti conseguenti il rinnovo dei contratti. Quest'ultimo, ricordiamolo, abbondantemente e lungamente atteso.

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 437 volte