Lunedì, 03 Dicembre 2012 13:50

gira in Cayenne. ma il suo ristorante dichiara solo 1 euro

Ennesima storia del riccone che gira in città col macchinone e dichiara una miseria. Bravi quelli della Guardia di Finanza. Ora il furbetto dovrà pagare tasse per la cifra che si stima abbia evaso.

E' la storia di un titolare di un ristorante che aveva intestata una Porsche Cayenne Turbo ed ovviamente ne faceva bella mostra. Eppure costui aveva presentato per gli anni 2009 e 2010 dichiarazioni fiscali con un reddito pari ad 1 euro. Com'è possibile? Facile, ai clienti venivano rilasciati scontrini e ricevute fiscali che non venivano trascritti nella contabilità e quindi nella dichiarazione dei redditi. Come se non bastasse, nel locale è stato trovato un lavoratore in nero.

Tutto ciò non è sfuggito alla Guardia di Finanza, che ha denunciato l'imprenditore "furbetto". Secondo le stime delle fiamme gialle, il ristoratore dal 2009 al 2011 ha nascosto all'erario oltre 1 milione di euro di ricavi e non versato imposte (IVA, IRAP e IRPEF) per quasi 200 mila euro.

Ora dovrà pagare: è scattato il ''sequestro preventivo per equivalente'' dei beni intestati o comunque riconducibili al commerciante al fine di garantire il credito vantato dallo Stato. I sigilli sono stati posti su tre sue autovetture.

 

FONTE: http://www.ansa.it

Letto 905 volte