Martedì, 28 Agosto 2012 14:00

disdire l'assicurazione RC auto: come e quando

Abbiamo trovato un'assicurazione migliore di quella in vigore. Quindi, aspettiamo la naturale scadenza della "vecchia" per poi attivare, in sua vece, quella "nuova". Occorre quindi ben sapere come procedere per evitare che l'assicurazione disdetta abbia da rivendicare qualcosa. Ecco come procedere.

Su internet si trovano continuamente offerte di assicurazioni RC auto potenzialmente migliori di quella stipulata l'anno prima ed ormai prossima alla scadenza. Quindi, pressochè ogni volta che scade l'assicurazione ci troviamo a poter cambiare verso una soluzione economicamente più conveniente. La strada da seguire è perciò quella di procedere alla disdetta.

Intanto parliamo delle ultime novità in materia. Recentemente il governo tecnico di Monti, con il decreto liberalizzazione (decreto-legge n. 1 del 2012 convertito in legge n. 27 del 2012, entrato in vigore lo scorso 25 marzo), per reagire all’emergenza del rincaro costante delle polizze RC auto (tanto che, secondo dati ufficiali, circa 3 milioni di italiani circolano senza l’assicurazione auto!), ha modificato la disciplina in vigore disponendo una tariffa unica nazionale. Ciò ha ovviamente causato preoccupazione tra le compagnie assicurative, vera e propria lobby che sostiene come non si possa prevedere stessa offerta da Nord a Sud. Altra misura "choc" riguarda l'obbligo da parte dell'assicuratore di applicare visibili sconti se si accetta di farsi installare sulla propria vettura una scatola nera.

Detto ciò, se comunque la polizza in vigore conviene cambiarla, occorre distinguere il caso in cui la polizza stipulata preveda o meno il tacito rinnovo. Se il rinnovo tacito è previsto, la disdetta può essere esercitata con un termine id preavviso di 15 giorni. Se invece non c’è alcun rinnovo tacito, si può disdire l’assicurazione auto fino all’ultimo giorno di validità.

In tutti i casi però, è bene precisarlo, va inviata una lettera di disdetta. Non vale quindi il fatto di non pagare più la vecchia compagnia. Ed ovviamente è necessaria una raccomandata con ricevuta di ritorno. Si consiglia comunque di anticipare via fax il modulo della disdetta. In ALLEGATO il fac-simile della lettera.

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 1175 volte