Lunedì, 07 Novembre 2016 19:08

canone RAI non pagato: che succede ora?

Facciamo il caso che non abbiamo pagato il canone RAI, e che non ce lo hanno (ancora) addebitato sulla bolletta. Ciò non vuol dire che siamo dalla parte della ragione, anzi. Vediamo quindi a quali sanzioni potremmo andare incontro al primo controllo da parte del fisco.

In questo articolo abbiamo parlato dell'eventualità, purtroppo sconfessata, di evitare il pagamento del canone RAI. Vediamo ora le ultime novità in materia.

Se non ci hanno addebitato il canone RAI nella bolletta dell'energia elettrica, né abbiamo provveduto al pagamento con il previsto modello F24 alla scadenza del 31 ottobre, a quali sanzioni potremmo andare incontro?

La legge è chiara: se possediamo o deteniamo un apparecchio televisivo in casa, ma per diversi motivi non siamo titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica, dovremmo comunque provvedere al pagamento del canone RAI senza attendere la richiesta di pagamento, utilizzando in autonomia il modello F24 entro la data ultima del 31 ottobre 2016. Se invece non abbiamo provveduto a tale pagamento, il rischio è chiaramente quello di incorrere in pesanti sanzioni, che possono facilmente arrivare alla ragguardevole somma di 600 euro.

Oltretutto, il pagamento del canone tramite F24 era dovuto anche dal possessore di apparecchio televisivo che, pur essendo intestatario di un contratto per la fornitura dell’energia elettrica, non ha però ricevuto l’addebito in bolletta: un esempio tipico è quello degli abitanti delle isole, i quali per l'appunto non sono allacciati alla rete elettrica nazionale.

La morale è semplicissima: se non avete ancora provveduto al pagamento, e non volete rischiare una sanziona da 200 a 600 euro (più ovviamente il canone da pagare), la soluzione è semplicissima: pagare! Prima lo fate, meno sanzioni pagate..

 

FONTE: https://www.investireoggi.it/

Letto 351 volte