Venerdì, 09 Novembre 2012 11:05

camici sporchi: le truffe in ospedale

Operazione "camici sporchi": i Carabinieri hanno arrestato svariati medici ospedalieri accusati, a più titolo di truffa e peculato. Hanno inoltre messo in atto il divieto di contrattare con la pubblica amministrazione per 12 aziende di attrezzature sanitarie, evidentemente coinvolte nell'attività illecita dei medici.

I carabinieri del NAS, su ordine  della procura di Modena, stanno in questi giorni passando all'azione nell'ambito della operazione "camici sporchi". Su 67 indagati, hanno già arrestato 9 cardiologi. I quali, specialisti che hanno svolto (o svolgono) attività nel reparto di cardiologia del policlinico di Modena, sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere, peculato, corruzione, falso,truffa al sistema sanitari nazionale e sperimentazioni cliniche senza alcuna autorizzazione.

Inoltre, per 12 aziende - di cui 6 straniere - è stato applicato il divieto di contrattare con la pubblica amministrazione. Per altre 7 persone si è invece proceduto alla interdizione dall'esercizio di attività e professioni.

 

FONTE: http://www.ansa.it

Letto 1054 volte