Giovedì, 28 Marzo 2013 13:00

bollette del gas meno care da aprile

Una buona notizia: a partire dal prossimo aprile sono previsti dei ribassi delle bollette del gas, con riduzioni che progressivamente fino al 2014 potrebbero arrivare al 6-7%. Non è banale, di questi tempi.

Dal 1 aprile 2013 si prevedono ribassi alle bollette del gas, con un risparmio tangibile per le famiglie. E' una notizia a cui, in piena crisi economica, non siamo abituati.

Ad annunciarlo è l’Autorità per l’energia e il gas: sono attesi nuovi meccanismi di aggiornamento che porteranno alla riduzione delle bollette del gas fino ad un dato complessivo del 6-7%, il che vuol dire un risparmio di circa 90 euro su base annua a famiglia.

Ma come si è arrivato a questo? Modificando il calcolo della materia prima gas, che viene aggiornato aumentando l'incidenza dei prezzi spot giornalieri. In dettaglio, la riduzione della bolletta gas avverrà in tre distinte fasi, di cui la prima partirà già dal prossimo aprile 2013 per poi arrivare il 2014 in modo sempre più incisivo. Infatti, con la terza ed ultima fase - a fine 2014 - l’Autorità prevede l'introduzione di specifici strumenti per tutelare i consumatori da eventuali picchi di prezzo o da improvvise carenze di gas.

Il risultato non sono certo riduzioni esorbitanti, ma è importante percepire l'inversione di rotta, la tendenza pur lieve al ribasso invece dei continui aumenti a cui siamo ormai abituati. L’Autorità spiega anche che la riduzione è il risultato combinato degli effetti previsti dal decreto Cresci Italia e dalle liberalizzazioni del settore, il cui risultato è allineamento dei prezzi all'ingrosso italiani con quelli europei.

A valle, le principali associazioni dei consumatori - tra cui FEDERCONSUMATORI - segnalano come dopo circa 3 anni di rincari si sia giunti quest'anno alla riduzione delle bollette, sottolineando come il nuovo criterio per la riduzione delle bollette del gas tenga conto del minor costo del gas sul mercato spot - grazie all'attuale congiuntura economica con eccesso di offerta e calo dei consumi - rispetto a quello dei contratti di lungo periodo.

Chi ci rimette? Ovvio, le società distributrici del gas, che negli ultimi tempi hanno fatto sostanziosi profitti vendendo il gas acquistato sul mercato spot ai prezzi fissati dall'Autorità.

 

FONTE: http://www.investireoggi.it

Letto 859 volte