Giovedì, 30 Gennaio 2014 16:10

BitBillions, continua la rivoluzione dei Bitcoin

Che ve ne siate accorti o no, è in atto una rivoluzione. Non di quelle coi forconi, ma di quelle che provano a rinnovare quanto oggi consolidato. Per chi sa cosa sono i Bitcoin, è interessante capire le potenzialità del progetto BitBillions e le possibilità di guadagno. E magari poi iscriversi.

Come spesso accade in internet, circa dieci anni fa un gruppo di sviluppatori ha iniziato un forum sotterraneo per condividere idee, insieme risolvere i problemi, e periodicamente mostrare le loro abilità ai loro coetanei. Il luogo (virtuale, ovviamente) di incontro dove i membri potessero andare e venire a loro piacimento, partecipare apertamente senza giudizio o critica, e anche rimanere completamente anonimo se lo si desidera, è accessibile solo su invito.

Col tempo, gruppi di persone si sono formati ed uniti attorno alle idee. E le idee sono diventate progetti reali e pacchetti software in servizio. Il caos dell'ambiente iniziale, una specie di chat tra appassionati, è oggi diventata efficienza uniforme e discussione mirata verso obiettivi precisi, e l'esperimento amichevole sta diventando una macchina efficiente e ben oliata.

Il sito che permette l'ingresso e la fruizione dei contenuti di questo "club" si chiama BitBillions.com, e la società che lo gestisce si chiama GBBG. I loro membri sono esperti della rete che di giorno aumentano gli incassi delle ditte presso cui lavorano, mentre di notte contribuiscono ai rispettivi progetti personali in cambio di riconoscimento da parte degli internauti.

Oggi questi esperti cercano di convertire l'originario "club underground" in un redditizio business in crescita. Come? Con un capitale sufficiente ed un piano di marketing senza costi iniziali, con portata esponenziale, e sostenibilità. E GBBG non è stato progettato per avere i soldi per lo sviluppo del prodotto, il marketing, la pubblicità, o piani aziendali: deve reperirlo tra i gruppi di interesse al progetto stesso.

Ed arriviamo al punto: il Matrix Marketing, una sorta di vantaggio collettivo o cooperativa: sperando che esisteranno milioni di persone che utilizzeranno i prodotti da loro sviluppati, quelli di GBBG sfruttano internet per pubblicizzare le loro iniziative. Poi, in cambio di testare i prodotti, visitare siti web, utilizzare i servizi gratuiti, e spargere la voce sui social network, si condividono gli introiti con chi partecipa attivamente ai lavori. Il tutto secondo un sistema che in Italia conosciamo col più familiare nome di "catena di S.Antonio": io porto nel progetto alcune persone e ricevo una percentuale sugli introiti di questi: più si è in alto nella "piramide" e meglio è, ovviamente.

I membri del sito BitBillions possono infatti guadagnare soldi (cioè partecipare agli utili del sito) semplicemente essendo attivi con i test del software sviluppato o l'utilizzo di servizi assolutamente gratuiti. Non devono comprare nulla - ma spendendo qualche dollaro ovviamente la partecipazione agli utili migliora.

E, dulcis in fundo, l'unica moneta che transita per il sito è il Bitcoin, altra potenziale fonte di guadagno in prospettiva futura. Addirittura, la tabella che segue mostra una previsione del valore degli account BitBillions. Oggi essere membro (FREE MEMBER) è gratuito, ed essere CO-FOUNDER costa una-tantum poco più di una pizza. Ma il numero di account è limitato: domani, quando saranno finiti gli account e comincerà la spartizione degli utili, secondo le stime in tabella il valore dell'account salirà parecchio.

bitbillions accounts

Non ci credete? Pensate sia solo una perdita di tempo? Beh, considerate che gli account di tipo FOUNDER, la categoria meglio remunerata, adesso sono esauriti. E a suo tempo, circa un anno fa, sono stati concessi inizialmente a titolo gratuito, poi a fronte di una donazione di circa 250 dollari. Oggi la stessa corsa all'acquisto avviene per i CO-FOUNDER: non ne rimangono moltissimi.

In conclusione, il sito promette di dividere l'utile delle proprie attività con tutti i membri dello stesso. Oggi ancora si accede al sito in maniera relativamente facile, in quanto ovviamente la prospettiva di guadagno è quantomeno a medio termine. A questo punto viene da chiedersi: perchè no? Invece di giocare a Farmville o altri giochini stupidi su Facebook, facendo arricchire Mark Zuchemberg, potete iscrivervi gratuitamente qui e perdere qualche istante al giorno contribuendo, come ognuno vuole e può, al progetto. Riservandosi, in questo modo, una quota nella spartizione degli utili. Ricordate: quattro anni fa credevano che il Bitcoin fosse un giochino tipo Farmville, ma chi ci ha creduto oggi è milionario. Poi ognuno...

 

FONTE: http://www.bitbillions.com

Letto 1364 volte
Altro in questa categoria: la rivoluzione dei Bitcoin »