Lunedì, 26 Marzo 2018 12:00

banco Santander sceglie la tecnologia di Ripple

Ci sono importanti novità per il settore bancario e delle criptovalute: banco Santander vuole lanciare nei prossimi mesi un’app per il trasferimento di denaro veloce e sicuro, ed ha scelto come partner la moneta digitale Ripple e la sua innovativa tecnologia, la blockchain.

Dopo questo articolo, torniamo a parlare di monete virtuali integrate nel sistema quotidiano dei pagamenti.

La notizia della partnership tra banco Santander e Ripple viene proprio dal CEO del gruppo bancario per il Regno Unito, tale Nathan Bostock: "Questa primavera saremo la prima grande banca ad effettuare pagamenti transfrontalieri su scala internazionale con la tecnologia blockchain".

Santander crede nelle possibilità di Ripple, brand USA che gestisce la criptomoneta, da 2015, ci ha creduto nel 20016 e da quest'anno ha avviato i test di un'app per il pagamento internazionale con la tecnologia proprietaria di Ripple. Ana Botin, CEO di Santander, ha annunciato il lancio dell'app nella presentazione dei risultati 2017 del gruppo, evidenziando come la nuova applicazione sarà attivata in Spagna, Brasile, Regno Unito e Polonia.

Si pagamenti di una rivoluzione per pagamenti e trasferimenti di denaro internazionali: i clienti di Santander potranno effettuare bonifici fino a 10.000 sterline che arriveranno sul conto dei destinatari il giorno lavorativo successivo a quello di esecuzione del pagamento.

In dettaglio, si deve solo scaricare l'app, inserire le informazioni per le operazioni volute ed il sistema si collega ad Apple Pay, in modo che gli utenti possano beneficiare della conferma di identità tramite Touch ID.

Chris Larsen, CEO di Ripple, dice la sua: "Ripple sta ridefinendo il modo in cui il valore si muove attorno al mondo, e oggi stiamo già consentendo un accordo internazionale in tempo reale e conveniente tra le banche che lo hanno adottato le nostre soluzioni. In quanto early adopter e pioniere nel settore bancario, Santander è la prima banca al mondo a trasferire real fondi esternamente. In tal modo, stanno creando un nuovo standard esemplare di servizio".

Ricordiamo che la blockchain è una specie di registro, di libro mastro con informazioni aperte ed accessibili a tutti, distribuito e decentralizzato, in cui sono raccolte tutte le transazioni avvenute e soprattutto autenticate dai miner. Il registro è quindi a disposizione di tutti gli utenti e la sua sicurezza è garantita dalla crittografia del software, cioè dal sistema stesso - non da un'autorità garante, come per le banche. Non è modificabile nelle informazioni (transazioni) già validate, ma solo integrabile con nuove informazioni (nuove transazioni). Ed è questo l'aspetto che garantisce al tempo stesso trasparenza e affidabilità dell’infrastruttura.

FONTE: http://www.wallstreetitalia.com

Letto 120 volte