Venerdì, 16 Settembre 2016 12:00

avvisi bonari dell'Agenzia delle Entrate: cosa fare se contengono errori

Ultimamente l'Agenzia per le Entrate sta inviando a raffica avvisi bonari per i redditi pregressi. Ma cosa possiamo fare se l'avviso contiene errori?

Nei giorni precedenti l'Agenzia delle Entrate ha spedito 90 mila lettere per posta ordinaria con avvisi bonari per i redditi del 2012.

L'avviso bonario, secondo l'agenzia, cercadi spingere il contribuente al ravvedimento prima di attivare la ben nota procedura di riscossione coatta - quella che implica inevitabilmente mora e agio. Per questo si chama 'bonario'.

Quindi, conn questo avviso il contribuente può rimediare alla mancata dichiarazione o all'omissione di alcuni redditi. Laddove il contribuente non reagisse come voluto, seguirebbe poi l'accertamento vero e proprio e proprio: è bene quindi prendere tale avviso molto, molto sul serio. Meglio accertare subito la correttezza di quanto viene richiesto dall'Agenzia delle Entrate e, se hanno ragione, adeguare la dichiarazione errata con un ravvedimento operoso - il calcolo può essere effettuato con il software gratuito della stessa agenzia.

Beninteso, anche l'agenzia può sbagliare: a quel punto occorre mettersi tempestivamente in contatto per chiarire la propria posizione. In due modi:
- chiamando i numeri di assistenza dell'Agenzia delle Entrate - dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 al numero 848.800.444 da telefono fisso o 0696668907 da telefono mobile
- raggiungendo uno degli Uffici Territoriali della Direzione Provinciale dell'agenzia
- attraverso il canale di assistenza telematico CIVIS - lo stesso che permette di inviare documenti in formato elettronico.

 

FONTE: https://www.investireoggi.it

Letto 277 volte