Martedì, 11 Giugno 2013 14:23

auto in leasing rivendute all'estero

Succede a Lucca: auto di lusso acquistate in leasing in Italia e poi rivendute all'estero: fingevano il furto dell'auto, intascavano il premio dell'assicurazione e poi i romeni pensavano a vendere l'auto "recuperata".

Le indagini della squadra mobile di Lucca, in collaborazione con la POLSTRADA, hanno portato alla luce un giro di finti furti d'auto di lusso e rivendita illecita all'estero. In breve, un gruppo di imprenditori edili originari del casertano e pugliese, ma trapiantati nel lucchese, acquisivano le auto di fascia alta in leasing, simulavano i furto delle stesse ed intascavano il premi dell'assicurazione. La auto, poi, venivano consegnate ad una ditta di esportazioni del viareggino - gestita da romeni - che portavano in Germania le auto, le immatricolavano e poi le vendevano soprattutto in Romania.

Contro questa furba organizzazione sono state emesse 16 ordinanze di custodia cautelare, per riciclaggio internazionale di veicoli di lusso, e 32 denunce per appropriazione indebita e simulazione di reato. I profitti di tali crimini si stima ammontino ad alcuni milioni di euro. Con i proventi illeciti realizzati avrebbero addirittura acquistato e ristrutturato interi quartieri di Timisoara in Romania.

L'indagine è stata seguita da Eurojust, l'organismo europeo di coordinamento tra le Autorità giudiziarie europee, che ha tenuto apposite riunioni a L'Aja ove hanno partecipato magistrati e poliziotti di Lucca e Firenze per l'Italia, nonché delle procure e delle polizie di Germania, Romania, Spagna e Belgio.

 

FONTE: http://www.ansa.it

Letto 1023 volte