Lunedì, 31 Dicembre 2012 15:41

anno nuovo, tasse nuove (e maggiori)

Questa sera ci dipingeremo il sorriso sul volto contando alla rovescia l'arrivo della mezzanotte. Ma qualcuno sarà già triste nella consapevolezza che dietro l'angolo ci aspettano tasse, balzelli ed imposte ben maggiorate. Vediamo i casi uno ad uno.

La nuova tassa sui rifiuti, la TARES, sarà più cara dell'attuale. La UIL stima una spesa media di 305 euro, 80 euro in più rispetto allo scorso anno. Addirittura più dell'IMU.

Anche l'IVA aumenta: dal primo luglio l'IVA aumenterà dal 21 al 22%. Il governo stima che la nuova aliquota garantirà incassi per 4,2 miliardi. Secondo ADUSBEF, i rincari conseguenti all'aumento di IVA peseranno poco meno di 1500 euro in più rispetto al 2012.

Il canone RAI sale da 112 a 113,5 euro. Mentre passa da 60 a 70 centesimi il francobollo per la posta prioritaria.

E veniamo alle bollette: le tariffe del gas aumenteranno dell'1,7%. Un esborso in parte bilanciato dall'energia elettrica che, dopo mesi di aumenti, calerà dell'1,4%.

Peseranno anche le spese aeroportuali (+31 euro, secondo le associazioni dei consumatori) e quelle per treni e trasporto locale (+83 euro). Senza parlare gli aumento per chi sceglie di muoversi con l'auto.

Ma ci sono anche i pedaggi autostradali: rincari medi pari al 3,9%, con punte del 13% Veneto e del 14% in Valle D'Aosta.

E le multe: gli automobilisti poco diligenti saranno vessati con sanzioni che salgono del 5,7% per le infrazioni del codice della strada.

Infine, dal 2013 andranno a regime sia l'imposta di bollo sui conti correnti e i libretti di risparmio sia la cosiddetta "patrimonialina". Il bollo da 34,2 euro riguarderà tutti i conti correnti (tranne sui conti base e sui conti con una giacenza inferiore ai 5 mila euro). Per quanto riguarda la patrimonialina, invece, a fine anno si dovrà versare lo 0,15% sul valore di tutti gli investimenti finanziari.

 

FONTE: http://affaritaliani.libero.it

Letto 998 volte